La Roma annuncia il suo nuovo stadio a Boccea

La Roma annuncia il suo nuovo stadio a Boccea

L’attualità giallorossa parla di problemi finanziari, bassa classifica, tifoseria disamorata (solo in 400 parteciperanno domenica alla trasferta di Siena) e presentazione di Lobont. Dopo il fugone di Luciano Spalletti ci mancava solo capitan Totti e il suo faraonico rinnovo contrattuale che sta spaccando in due una curva francemente esasperata. Ma per fortuna siamo a settembre, tempo di generali progetti e buoni propositi per il futuro. Come quello dello stadio nuovo di zecca in periferia, con meno posti a sedere (60mila) e tanto merchandising. Come fanno inglesi e spagnoli. La prossima settimana sarà ufficializzato il piano con un plastico in Campidoglio.
Per ora si sa solo che dovrebbe sorgere alla Massimina nei dintorni della Boccea, pericolosamente vicino a Malagrotta. E questo farà sicuramente discutere. «È un progetto fattibile e la settimana prossima lo presenteremo» commenta soddisfatto il sindaco Gianni Alemanno. Che riferisce di eseguite verifiche urbanistiche e analisi preliminari con la sovrintendenza. «Anche per la Lazio i tempi si accorciano - aggiunge il primo cittadino - perché si sta lavorando alla stessa maniera e a stretto giro verrà presa una decisione in merito». «Con un grande lavoro in collaborazione tra le istituzioni e la società, la prossima settimana potremo spiegare un progetto importante - dichiara da par suo il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo che sarà presente con il primo cittadino e la Sensi alla presentazione dello stadio -. É un impianto che metterà la squadra nella condizione di usufruire di una struttura paragonabile a quella di altri grandi club europei come il Barcellona e il Manchester United. Sarà la nuova casa giallorossa e di decine di migliaia di tifosi soddisfatti». La Roma insegue da anni il progetto di un stadio tutto suo da costruire a nord della città su terreni di sua proprietà. I tempi stringono e il fututo non promette bene. L’impianto sportivo dovrebbe consentire al club giallorosso di sfruttare al massimo, come già fanno molte società sportive in Europa, tutte le occasioni di merchandising.
Ma siamo a settembre. Così, come anticipato da Alemanno, anche la Lazio (che se la passa assai meglio della Roma) non vuol essere da meno e annuncia anch’essa il nuovo modernissimo stadio. L’impianto dovrebbe sorgere sulla via Tiberina, su un terreno appartenente alla famiglia di costruttori capitolini Mezzaroma. A quanto si apprende il presidente Claudio Lotito avrebbe già presentato un progetto preliminare ma i tecnici avrebbero rilevato che le strutture a corredo dello stadio stesso, ovvero servizi e ristoranti sul modello degli stadi di tutte le più grandi società europee, occuperebbero un’area fin troppo vasta. Per questo motivo il progetto è ancora allo studio per alcuni cambiamenti. E se i sogni morissero a ottobre?

Commenti

Grazie per il tuo commento