Incidente in via di Casalotti: scontro tra un bus e un’autocisterna

Il sinistro si è verificato alle dieci di questa mattina. Nessun passeggero del bus è rimasto ferito. Autobus deviati per consentire le operazioni delle forze dell'ordine

Brutto scontro a Roma. Un autobus e un’autocisterna si sono scontrati e incastrati per strada. Un brutto incidente, ma fortunatamente senza feriti. Il sinistro si è verificato intorno alle 10:00 di lunedì 27 gennaio in via di Casalotti, altezza via di Santa Seconda. Ad impattare, per cause in via di accertamento, un bus della linea 146 della Roma Tpl con una autocisterna per il trasporto del carburante.

Sul posto per gestire la viabilità ed effettuare i rilievi scientifici del sinistro gli agenti del gruppo Aurelio della polizia locale di Roma capitale. Al fine di consentire la rimozione dei mezzi incidentati i bus della linea 146 che devono raggiungere il capolinea Mombasiglio sono stati deviati, così come la viabilità, da via di Casalotti a via di Santa Seconda, per poi procedere su via della Cellulosa e riprendere il normale percorso da via di Boccea.

Qualche mese fa un altro brutto incidente ha interessato un bus romano. Trentacinque persone ferite di cui alcune trasportate in ospedale in codice rosso in diversi ospedali della capitale. È il bilancio tragico dello schianto di un autobus Atac della linea 301 che viaggiava su via Cassia, nella zona nord di Roma. Il mezzo ha finito la sua corsa contro un albero. Il conducente della vettura, in stato di choc, è stato sottoposto ai test di alcol e droga, per fare chiarezza sulle dinamiche, mentre la municipalizzata dei trasporti capitolina ha attivato un’indagine interna per accertare le ragioni del grave incidente.

L’azienda ha accertato i fatti accaduti, anche ai fini dell’individuazione di eventuali profili di responsabilità e si è scusata con i passeggeri coinvolti. Tra i casi più gravi, le persone che si trovavano nella parte anteriore dell’autobus. Per fortuna, però, assicurano i sanitari del 118, nessuno è stato trovato in pericolo di vita o con parametri vitali compromessi.

All’origine dell’impatto, che ha disintegrato la cabina di guida del mezzo, ci sarebbe stata una distrazione, come l’utilizzo del cellulare mentre era al volante, oppure un malore dell’autista. Sul posto sono arrivate le ambulanze del 118 che hanno condotto le vittime dello scontro negli ospedali più vicini, come il San Pietro, il Sant’Andrea. Alcuni feriti sono stati portati al Santo Spirito e all’Umberto I.

Gli agenti della polizia locale e i vigili del fuoco sono intervenuti per effettuare i rilievi. Il traffico della zona è rimasto congestionato per ore. E si sono segnalati forti rallentamenti. L’incidente ha scatenato polemiche sulla gestione del trasporto pubblico da parte del Campidoglio. Quello di via Cassia è il secondo incidente grave nel giro di neppure un anno. Lo scorso ottobre decine di tifosi del Cska Mosca rimasero feriti, anche in modo serio, nel crollo di una scala mobile nella fermata Repubblica.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.