Rizzo all'attacco delle Big Tech "Ecco come nasce una tirannia"

Dopo l'oscuramento dai social per un commento sui fatti di Capitol Hill, Marco Rizzo, leader del Partito comunista, spiega a Il Giornale.it: "Stiamo andando verso la tirannia, mentre la cosiddetta sinistra italiana si interessa di altro"

"Davvero fantastici i servi dell’informazione nostrana, quando fu costruito il golpe in Ucraina era il popolo che si ribellava alla dittatura, mentre ora che tocca agli americani li chiamano eversivi". Un commento sui fatti di Capitol Hill che ha fatto finire Marco Rizzo, leader del Partito comunista, nella lista dei proscritti di Zuckerberg assieme a Donald Trump ed i complottisti di QAnon. Lo abbiamo raggiunto al telefono per ragionare di censura ed è stato abbastanza categorico: "Stiamo andando verso la tirannia".

Rizzo, come ci si sente ad essere imbavagliati da Mark Zuckerberg?

"Esageruma nén si direbbe a Torino. Trovo però intollerabile che qualcuno in California possa decidere quello che devo scrivere in Italia nel rispetto delle leggi italiane e anche della policy del social in questione."

Ci volevano Facebook e Twitter per farla andare d’accordo con il Tycoon...

"A me Trump non piace, ma l’idea che un’azienda privata abbia potuto censurare il presidente degli Stati Uniti dà l’idea dello strapotere che i grandi gruppi economici e finanziari stanno assumendo nel mondo. Se il New York Times avesse fatto lo stesso con Kennedy o Bush, il giorno dopo la Cia o l’Fbi avrebbero messo i sigilli alle rotative. Oggi succede il contrario: l’economia sta sopra alla politica e quindi anche alla volontà del popolo. E a me questo non piace per niente."

Sembra che lei sia uno dei pochi leader politici italiani a non aver preso sottogamba la questione...

"Beh certo, sono stato in parte privato di un diritto. Se fai politica e non sei sui social non sei nessuno. Se poi il fatto di stare sui social ti obbliga a seguire il pensiero dominante, allora il cerchio è chiuso..."

Mentre i social minacciano la nostra libertà di espressione, alla sinistra italiana preoccupano di più i sovranisti al governo…

"Alla cosiddetta sinistra italiana interessa sempre qualcos’altro: c’è la crisi economica? Cambiano la definizione dei genitori sulla carta d’identità. C’è una enorme disparità sociale con la didattica a distanza per centinaia di migliaia di giovani delle classi più povere? Comprano milioni di inutili banchi a rotelle e via dicendo... Per questo dico che non sono di sinistra, bensì comunista."

Fa una certa impressione sentire un comunista che si scaglia contro la censura...

"Se devo scegliere tra una società socialmente giusta ed una formalmente libera potete immaginare la mia preferenza. Ma in questo caso stiamo andando verso un superpotere economico dove non ci sono neppure le libertà formali. Stiamo andando verso la tirannia."

Qual è la differenza tra la censura dei regimi totalitari e quella degli oligopoli social?

"Talvolta quelli che nel pensiero unico vengono definiti Stati totalitari hanno una maggiore inclinazione alla giustizia sociale. Mi pare che le società verso cui ci stanno portando i giganti del web non abbiano né giustizia sociale né libertà."

Quale ideologia c’è alla base della nuova censura?

"Credo che il termine più giusto sia la volontà assoluta di controllo da parte della globalizzazione capitalistica."

Come fare a contrastarla?

"Ci rompono sempre le scatole con questa Unione Europea, vogliono darci le misure degli ascensori, degli spazzolini da denti e non pensano a fare uno straccio di direttiva che metta un limite al potere dei social? Basterebbe un piccolo sforzo, ma evidentemente sono succubi o collusi, e non so cosa sia peggio…"

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

sbrigati

Mar, 19/01/2021 - 10:10

Ottimo Rizzo. Una persona che, se anche lontano dalle mie idee, capisce la realtà che stiamo vivendo.

Jon

Mar, 19/01/2021 - 10:16

La differenza di Censura tra i Regimi Totalitari e quelli NEOLIBERISTI sta nel fatto che i primi Censuravano le Notizie..Gli altri oltre a Censurare, sono padroni di tutti i media e fanno pubblicare ogni news Fasulla che fa comodo a loro. IL PENSIERO UNICO. Rizzo e' uno dei pochi politici rimasti, ONESTI, e tra l'altro esprime idee che se fossero pubblicate avrebbero un grande seguito, anche da chi come me non ha mai votato il suo partito.

Giorgio Colomba

Mar, 19/01/2021 - 10:20

Non tutti i comunisti vengono senza buco.

polonio210

Mar, 19/01/2021 - 10:44

Tra il Sig. Marco Rizzo e me c'è un abisso siderale:lui comunista io invece mai neanche morto,ma leggendo le sue attuali dichiarazioni non posso che trovarmi totalmente d'accordo con lui.Oggi i "nemici del popolo" non sono la destra o la sinistra: i veri nemici sono alcune società private che si attribuiscono il diritto di decidere ciò che il popolo può o non può dire.Queste società sono peggiori di qualunque tiranno finora apparso sulla faccia della terra.Abbaterle deve essere l'imperativo categorico perchè l'umanità sia libera.

Ritratto di HARIES

HARIES

Mar, 19/01/2021 - 10:47

@sbrigati & @Jon: Sono d'accordo. Aggiungo che Marco Rizzo è l'unico politico Italiano vero Comunista. Molto corretto nel suo dialogare, mai rissoso e sempre preciso nelle sue analisi. Mi piace molto questo servizio de IL GIORNALE. Mi sto convincendo sempre più di votarlo alle prossime elezioni (e sarebbe la 1° volta in vita mia che svolto totalmente a Sinistra, quella vera per il Popolo!). Alle ultime avevo messo la X sul M5S, grazie allo slogan: "Pugni sul tavolo". Adesso mi auguro che quei pugni in faccia siano rivolti a loro stessi!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 19/01/2021 - 11:01

Grande Rizzo. Chissà che non sia venuto il momento in cui la galassia della cosiddetta estrema destra e quella dell'altrettanto cosiddetta estrema sinistra si alleino per cominciare ad abbattere l'unione eurodemenziale. E questo significa una sola cosa: concentrare i propri sforzi rivoluzionari per abbattere gli sconci progressistoidi, in quanto generatori di depravazioni, unitamente agli stucchevoli libertari perché fautori dell'immorale libero mercato. Dopotutto destra radicale e sinistra radicale sono figlie legittime della stessa radice anarchica ottocentesca. Anche per questo la loro utopica, romantica, rivoluzionaria visione onnicomprensiva delle cose è continuamente attuale.

Ritratto di Arlecchino_86

Arlecchino_86

Mar, 19/01/2021 - 11:01

Quando l'estrema destra e l'estrema sinistra parlano delle stesse cose, alla classe dirigente serve pensare bene. I tedeschi sembrano d'averlo capito. I nostrani? Vedremo.

Ritratto di Rosita2

Rosita2

Mar, 19/01/2021 - 11:12

Italia, terra di conquista grazie ai franchi tiratori! Chi si ribella, chi ha voce? Tirannia pura

ruggerobarretti

Mar, 19/01/2021 - 11:40

Jon siamo in due.

ilconfuso

Mar, 19/01/2021 - 11:52

Forse ho capito dopo 50 anni cosa intendevano le BR con SIM (stato imperialista delle multinazionali)

RightViktoria

Mar, 19/01/2021 - 12:05

Rizzo ha ragione. Ai banchieri le decisioni, ai socials e alle multinazionali la censura, e nelle strade l'esercito. Ci mancano le deportazioni, i campi di concentramento, il revisionismo della storia, la psicoprogrammazione violenta, la "vaporizzazione" dei dissidenti, e la nuova "demon-crazia" sarà servita, nel nome della antropocrazia liberal-filantropica dei trust universali, sotto lo sguardo vigile del fantoccio di turno selezionato e plasmato all'occorrenza.

giordano.bruno52

Mar, 19/01/2021 - 12:11

collusi. non c'è dubbio

tofani.graziano

Mar, 19/01/2021 - 12:33

Ecco,Marco Rizzo, rappresentante di quella sinistra seria, lontana anni luce dalle mie idee, ma, a differenza di quella odierna coerente con le proprie idee, difese in modo strenuo.Tutto questo gli fa onore

maurizio@rbbox.de

Mar, 19/01/2021 - 12:47

STATE ATTENTI! Non vi fate manipolare! Qua già leggo SIM ... lo stato imperialista delle multinazionali... Aprite gli occhi. Quello che Rizzo non dice è che il SUO modello culturale è quello che ha permesso tutto questo. Poi il Capitale ha trovato un nuovo modo per fare soldi... MA TUTTO INIZIA dal grado di permeabilità alla cultura di sinistra nella società occidentale! Rizzo sembra "onesto", in realtà è un ipocrita e tralascia le cose che non gli conviene dire. Racconta solo il pezzo della storia che gli piace. Il mondo contemporaneo è un prodotto della crisi MORALE che ha investito l'occidente... crisi che ha nei socialisti e comunisti autori, sceneggiatori e registi! Su questo si innesta l'azione delle corporation. Tu prepari il terrreno, e troverai qualcuno che ci vuole speculare su.

susyserra

Mar, 19/01/2021 - 13:33

Sulla tirannia alla quale tutti noi siamo sottomessi da un anno non una parola, poi se gli cancellanno una frasuccia in internet si mette a frignare come un bambino. Buffone, vattene in vacanza sullo yacht con bertinotti e vendola, che lì c'è la vera sinistra.

Ritratto di asimon

asimon

Mar, 19/01/2021 - 13:42

anche se sono della parte opposta dico: onore a Rizzo l'ultimo dei coerenti

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 19/01/2021 - 13:47

Facebook censura? e siamo solo agli inizi. Lontano dai social si resta piu' sani mentalmente e anonimi.

hectorre

Mar, 19/01/2021 - 14:00

beh....da un politico che ancora si dichiara comunista questa critica mi da ridere!!...la sua ideologia farlocca è figlia di regimi totalitari comunisti, dove oppositori, critiche e giornali scomodi non avevano futuro...in tutti i sensi!!!!!....se mette al primo posto la Libertà di pensiero, mi chiedo come possa essere ancora comunista!!!!

cir

Mar, 19/01/2021 - 14:19

Grande RIZZO ... presidente a vita !!

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 19/01/2021 - 14:20

Sono molto lontano dalla sua ideologia, ma ho il massimo rispetto per Marco Rizzo, che ha ragione al 100%. Una persona intellettualmente onesta.

cir

Mar, 19/01/2021 - 14:26

maurizio@rbbox.de : il Komunisma sara' l tua redenzione, la tua cura , la tua vera ragione di vivere.

maurizio@rbbox.de

Mar, 19/01/2021 - 15:10

cir - se quella è la cura, preferisco la malattia. Poi succeda quel che deve succedere.

giovanni951

Mar, 19/01/2021 - 15:13

uno dei pochi - se non l'unico comunista che mi piace. in questa intervista dice cose condivisibili.

cir

Mar, 19/01/2021 - 16:30

RIZZO vale 300 berlu...e 300.mila salvini!

cir

Mar, 19/01/2021 - 17:09

quello che tutti i partiti che si credono di desta avrebbero dovuto dire, da salvini alla melona..una forte accusa alle multinazionali sia per le censure sia in particolare la depauperizzazione delle nazioni.Accuse che tra l' altro il giornale ha mai evidenziato. Ora e' chiarissimo cosa sia un CD ed un Cs... a RIZZO va fatto subito un monumento in ogni citta' italiana.