Gli spezzano le gambe fuori la discoteca e lo abbandonano davanti l'ospedale

Dalle primi indagini la vittima sarebbe stata accerchiato dal branco fuori dalla discoteca che dopo averlo malmenato, fratturandogli le gambe, lo avrebbero abbandonato davanti l'ospedale

Lo avrebbero accerchiato fuori dalla discoteca e dopo averlo aggredito brutalmente, fino a spezzargli le gambe, lo hanno lasciato agonizzante davanti all'ospedale.

È successo ad Anzio e la vittima è un uomo di 47 di origine macedone che a causa delle gravi lesioni riportate, con entrambe le tibie fratturate, è stato sottoposto ad un doppio intervento chirurgico. Sul caso indagano gli agenti del Commissariato di Polizia di Anzio ma ad una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che il 47enne, che non si è mostrato collaborativo durante le indagini, aveva passato la serata in discoteca da cui si è allontanato con quattro persone.

Da quel momento in poi la Polizia sta tentando di ricostruire quanto accaduto e il movente dell'aggressione, considerando che le gambe della vittima sembrea siano state spezzate con un oggetto contundente a forma di tortura, facendo pensare ad una spedizione punitiva. La vittima è stata successivamente abbandonata davanti l'ospedale Riuniti di Anzio da due uomini che sono fuggiti a bordo di un'auto.

Non si esclude nessuna pista, dalla tentata rapina sino allo spaccio di droga.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.