Ancora infetti tra i bengalesi: terrore per i controlli flop

Un cittadino bengalese che vive con altri sei connazionali a Tor Pignattara sarebbe risultato positivo al Covid-19. Si attende la conferma della Asl ma tra la comunità del Bangladesh c'è preoccupazione: "Era molto conosciuto, è andato in giro ovunque per il quartiere"

"Abbiamo rintracciato un positivo al Covid in una casa di via della Marranella dove vivono in sei persone, ha già i sintomi da quattro o cinque giorni, è una persona molto socievole e sarebbe andato in giro per il quartiere e tra la folla in coda per i tamponi". È l’allarme lanciato ieri da Mohammad Taifur Rahman Shah, presidente dell’associazione Italbangla.

Il portavoce della comunità bengalese di Roma non ha dubbi sulla positività del suo connazionale: "È infetto al cento per cento". Secondo il racconto di Shah, sarebbe stato il medico di base, di fronte a quella febbre che non scendeva, a mandare lo straniero a fare il tampone presso una struttura privata. "Ieri mi ha chiamato e mi ha detto di essere malato, era molto agitato", ricorda Shah che non ha perso tempo a raccomandare all'uomo ed ai suoi coinquilini di "rimanere a casa e non muoversi di lì per nessuna ragione".

Poi ha allertato la Asl Roma 2. E così nel primo pomeriggio di ieri i sanitari hanno fatto il loro ingresso nell’appartamento di Tor Pignattara. "Abbiamo fatto i tamponi a tutti gli abitanti della casa, cinque o sei persone", ci confermano dalla Asl. Ma in attesa dei risultati a prevalere è la cautela: "Non possiamo confermare nulla finché non arriveranno gli esiti". Intanto nel Lazio ci sono stati altri 19 casi, di cui oltre la metà di importazione. Otto sono quelli legati ai voli di rientro dal Bangladesh, finiti sotto la lente di ingrandimento delle autorità.

È una corsa contro il virus per recuperare il tempo che ha preceduto lo stop ai voli dello scorso mercoledì. Si parla di più di mille persone, atterrate in Italia prima del 7 luglio. Soggetti potenzialmente infetti, a piede libero nel Bel Paese, che potrebbero trasformarsi in pericolosissimi untori. La preoccupazione è tanta, soprattutto nella "Banglatown" romana. Qui le file ai drive in allestiti dalla Asl Roma 2 diventano ogni giorno più lunghe. Se inizialmente l’affluenza è stata bassa per via delle difficoltà di comunicazione con i cittadini stranieri, ora è iniziata una vera e propria mobilitazione di massa grazie all’intervento dei rappresentanti, anche religiosi, della comunità. E così nei centri per lo screening sono arrivate le prime difficoltà.

A testimoniarlo ci sono le immagini scattate sabato mattina lungo i viali alberati di villa De Sanctis, il parco sulla via Casilina dove è stato spostato il servizio di raccolta tamponi. La fila sembra infinita, con gli stranieri in coda sfiancati dal caldo torrido di luglio. Ci sono anche donne e bambini, qualcuno si accovaccia a terra per trovare ristoro. "Gli operatori erano troppo pochi e così si è creato un imbuto", denuncia Shah. Il portavoce dei bengalesi è indignato: "Stanno sottovalutando i rischi, questa è un'operazione importante, ci deve essere sufficiente personale per poterla portare a termine anche perché la comunità bengalese di Roma è molto estesa, parliamo di circa 12-13mila persone e sinora non hanno controllato neppure la metà della gente".

La richiesta del presidente dell’associazione è che "venga aumentato il personale in servizio ai drive in e che si si velocizzino gli screening". La premura di Shah è comprensibile. Il timore è che il quartiere possa trasformarsi in un lazzaretto e che il virus inizi a circolare anche grazie alla promiscuità con cui spesso vivono gli stranieri o a qualche attività commerciale che non rispetta le regole.

"La comunità del Bangladesh sta collaborando attivamente e prosegue senza sosta l'attività ai drive-in per il contact tracing", ha detto ieri l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, comunicando l’apertura di altri due centri per lo screening, a San Giovanni e piazzale Tosti. L’obiettivo è quello di rintracciare un migliaio di persone arrivate da Dacca nelle scorse settimane e potenzialmente infette. A complicare il lavoro di chi cerca di ricostruire movimenti e spostamenti, però, secondo Il Messaggero, ci sono le false residenze indicate sui documenti e sui permessi di soggiorno da almeno uno straniero su due.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 12/07/2020 - 10:04

Quante spese,quanti problemi!....A che pro?...Domanda inutile,in quanto ho capito da parecchi anni,dove il "sistema" vuole andare a parare,con la complicità-collaborazionismo(dabbenaggine),della stragrande maggioranza di "italiani",con il 30-40 % di "italiani" che non si pronuncia nemmeno,ormai bolliti come la rana di Chomsky,beatamente accoglienti la prospettiva di una "società" tipo "1984",in attesa del "vaccino salvifico"....Che pena!

steluc

Dom, 12/07/2020 - 10:23

Ci vogliono chiusi in casa tranne per l'orario lavorativo così da inculcarci di tasse da spendere per gli stranieri, irregolari o meno( tanto i permessi sono comunque farlocchi). Lo scambio con la Ue è cosa fatta, migranti per prestiti come sopra.

giolio

Dom, 12/07/2020 - 10:31

per dare lavoro alle cooperative e alla caritas stanno distruggendo la fiducia degli italiani che ancora hanno un poco di cervello per ragionare coerentemente .Possibile che non ci si accorge che l‘Italia e allo sfascio . Perchè Renzi( secondo me l‘unico colpevole per non averci fatto votare )e disposto ancora a fare del male agli italiani .Io gli auguro la disintegrazione politica ... nella vita privata tanta salute per poter lavorare 8 ore al giorna per 6 giorni settimanali a Lampedusa

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Dom, 12/07/2020 - 10:34

Venghino signori venghino, qui troverete di tutto: ospedali gratis, wi fi gratis, appartamento gratis, paghetta etc. etc. Gli italiani, a milioni, che vivono nell'inedia, che non hanno lavoro/precari, gli invisibili .. ringraziano "commossi" questo governo di "benefattori", benaltristi e con la lacrimuccia facile. Intanto il debito pubblico cresce.. Regioni del Sud governate dal cdx iniziano a stufarsi, come anche alcune del Centro Nord governate da un csx che oramai non prende sul serio timori della gente che potrebbero trasformarsi in rabbia anche per motivi econmmici. Solita spocchia sx non vien mai meno? Fin quando la gente non s'incazza sul serio..

capi_tan_iglu

Dom, 12/07/2020 - 10:35

I controlli sempre e solo per cittadini inermi e innocenti italiani, non è vero? Con tanto di droni, elicotteri, motovedette, moto e auto delle varie forze dell'ordine: vergogna, brutti vigliacchi anticristi!

SemprePiùBasito

Dom, 12/07/2020 - 10:48

Se ci fosse una accellerazione di ricontagi di Covid la colpa è da dare solo che al Governo stesso, al Ministro della Sanità degli Interni e delle Politiche Agricole. Partendo dalle Politiche Agricole un riciclaggio di etnie e non certamente di un incremento di lavoratori nell'agricoltura visto il flop. Quanti clandestini girano e giravano per il Paese mentre noi eravamo chiusi a casa senza alcun controllo ? Proporrei al Ministro di portarseli tutti a casa sua o al IV dove potrà dottrinarli meglio per le prossime elezioni altrimento il 3% lo vedono con il binocolo. Il Ministero della salute che lancia proclami con l'interdizione di accessi, ma il paese è una gruviera e pensa se non agli immigrati sulla famosa Moby. Il Ministero che non serve a NULLA quello degli Interni, quello che cadiuvando gli altri dovrebbe provvedere a difendere il POPOLO ITALIANO. Qui si pensa a tenersi la poltrona ed importare centinaia di persone che delinqueranno sul nostro territorio.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 12/07/2020 - 10:49

È incredibile come questo governo, prenda precauzioni riguardo questo virus??? Spesso mi chiedo se i rappresentanti di questo governo, COMPRESO Mattarella, che da bravo capo di stato se ne frega di tutto quello che succede ).( Non sono stati votati dalla popolazione e se veramente abbiano interessi verso il bene del paese e della popolazione Italiana??? Questo mi chiedo vedendo che la maggior parte dei migranti, (che dicono scappati da guerre e carestie, ma che come si vedono anche in questa foto sopra, sono pieni di salute e pieni di voglia di fare qualcosa).""" ma se non c`è lavoro per gli italiani, che pagano le tasse, cosa li fanno approdare sulle coste Italiane??? -1- di -2- segue,

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 12/07/2020 - 10:49

Nessun PM che indaghi lo scandaloso operato della "ministra"?

Giorgio Colomba

Dom, 12/07/2020 - 10:49

Rimbalziamo i facoltosi americani sbarcati col jet privato e ci teniamo i bengalesi col Covid...

ST6

Dom, 12/07/2020 - 11:02

Ancora con sto TERRORISMO PRO COVID? BASTA.

ITA_Chris

Dom, 12/07/2020 - 11:36

Anche in questa occasione il governo è arrivato tardi. I voli dovevano essere bloccati prima, o meglio, quelli internazionali da diversi stati non dovevano neanche arrivare, comprese le triangolazioni ed il superamento del confine in macchina.

ITA_Chris

Dom, 12/07/2020 - 11:37

Tra i blocchi non ci sono stati a forte rischio come l India e il Pachistan!

IlCazzaroNero

Dom, 12/07/2020 - 11:40

ST6 tu sei veramente da TSO. Ci stanno invadendo e tu ad ogni post ti scagli contro Salvini, l unico che stava tentando di arginare questa invasione programmata dalla tua sinistra. Ma nn ti vergogni?

OttavioM.

Dom, 12/07/2020 - 13:00

Purtroppo la più grande disgrazia che ci poteva capitare in questo momento è il partito democratico al governo. Fino a che ci staranno loro, non ne usciremo mai, né dalla crisi economica, né dall'emergenza sanitaria, né dall'immigrazione clandestina.

Italia_libera

Dom, 12/07/2020 - 13:02

Rimandateli alla loro destinazione di provenienza! Blocco ad oltranza di questi extracomunitari,che non si sa cosa fanno,dove vanno,dove dormono,e dove qui diamo tutto gratis, mentre i veri cittadini italici si pagano tuttooooooooooooo, anche le mascherine!

ziobeppe1951

Dom, 12/07/2020 - 13:10

ARRIDATECE SALVINI!!!

jaguar

Dom, 12/07/2020 - 13:13

Niente paura, ci penserà Conte a suon di decreti.

ziobeppe1951

Dom, 12/07/2020 - 13:17

SARÒ SEMPRE INFINITAMENTE GRATO AL PD E 5*

Ritratto di Juan Carlos

Juan Carlos

Dom, 12/07/2020 - 13:25

Quando l'apice dell'infezione era in Italia, tutti gli altri paesi ci hanno isolato. Zingaretti e PD con i loro spot abbraccia un cinese hanno fatto si che l' infezione si propagasse, come ben sappiamo. Possibile che la gente se ne sia già dimenticata? Ora come stanno gestendo l'immigrazione creerà altri disastri. Sarà che non è proprio quello che vogliono per imbrigliarci definitivamente?

GINO_59

Dom, 12/07/2020 - 14:59

È brutto a dirsi, ma fino a quando non risulteranno infetti i quartieri ad alta densità abitativa di vip, politici e magistrati, con annesse molteplici vittime illustri, nella sostanza la (s)politica del governo non cambierà nei confronti dei clandestini invasori.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 12/07/2020 - 15:39

il governo cosa aspetta mandare a casa questi infettati.