Precipitano da 20 metri in un cantiere edile, morti due operai di 29 e 53 anni

Incidente sul lavoro a Roma, dove due operai sono morti sul colpo dopo essere caduti da un'altezza di 20 metri in un cantiere edile di periferia

Ennesima tragedia sul lavoro questa mattina in un cantiere di Roma, zona Vigna Murata, dove due operai sono morti precipitando da un'altezza di 20 metri. Inutile l'intervento degli uomini del 118, giunti sul posto in soccorso degli uomini, per i quali non c'è stato purtroppo nulla da fare.

Tutto è accaduto in pochi minuti all'interno di un cantiere in piazza Lodovico Cerva, nel IX Municipio Roma Eur. Stando alla ricostruzione dei colleghi e di chi ha assistito all'incidente sul lavoro, gli operai erano impegnati in un'operazione di taglio di una trave in cemento. Un lavoro fatto tantissime altre volte che questa volta, per circostanze ancora da accertare, ha avuto un risvolto tragico. A un certo punto, infatti, i due uomini sono precipitati dall'ottavo piano del palazzo in costruzione e sono deceduti sul colpo. Immediata la chiamata al 118, che con le sue ambulanze è intervenuto insieme alla Polizia di Stato intorno alle 10.30 ma per i due operai, di 29 e di 53, ormai era inutile ogni intervento, nonostante siano state tentate alcune manovre di rianimazione. Le operazioni di soccorso sono state intralciate proprio dalla trave di cemento, che non ha agevolato gli uomini del soccorso e delle forze dell'ordine. L'elemento si trovava infatti sospeso e rischiava di rappresentare un pericolo per gli stessi uomini di soccorso.

Alla luce della situazione, la Polizia di Stato del Commissariato Esposizione ha ritenuto opportuno chiamare in rinforzo i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Roma, che sono intervenuti per mettere in sicurezza la trave e permettere le operazioni di rilievo e rimozione dei corpi in massima sicurezza. Ora, nel cantiere di Vigna Murata, sono in atto tutte le operazioni di rito da parte della Polizia Scientifica, che in collaborazione con l'ufficio SPreSAL della ASL di Roma sono al lavoro per cercare di capire la dinamica dell'incidente e se ci sono state eventualmente responsabilità per il mancato rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro. Sul posto è atteso anche l'arrivo del magistrato di turno che coordinerà le indagini, mentre i corpi dei due operai sono stati già messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In un primo momento, le informazioni sommarie parlavano di una caduta da un'altezza di circa 3 metri per i due operai e solo in un secondo momento è stato acclarato che, invece, gli uomini sono caduti da un'altezza ben più consistente, superiore ai 20 metri. Ora il cantiere è stato momentaneamente chiuso e posto sotto sequestro in attesa della fine dei rilievi da parte delle forze dell'ordine e poi partiranno le indagini per fare luce sulla tragedia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 20/07/2020 - 14:44

Se sono precipitati vuol dire che non erano imbragati. Quindi che facciamo?