Il ladro scorda il cellulare e si fa beccare

Un 34enne insime ad un complice ha rapinato una tabaccheria a Roma ma durante la fuga ha lasciato per sbaglio il suo cellulare nelle mani della proprietaria: il rapinatore è stato così individuato e denunciato

Il ladro scorda il cellulare e si fa beccare

L'ennesima rapina ai danni di un'attività commerciale si è verificata nella giornata di oggi a Roma, nei pressi di via Magna Grecia. Un uomo di 34 anni, residente a Roma ha infatti compiuto un furto all'interno di una tabaccheria con l'aiuto di un complice.

Il rapinatore 34enne aveva ideato un piano ben congeniato per rubare l'incasso dell'esercizio commerciale insieme al suo complice: uno di loro avrebbe dovuto distrarre la titolare, chiedendole informazioni e facendola così allontanare dal bancone. L'altro, invece, avrebbe dovuto rovistare nella cassa portando via il denaro presente all'interno. Le cose però sono andate a finire diversamente, dal momento che mentre tentavano di mettere in atto il piano una cliente della tabaccheria ha sorpreso il rapinatore mentre era intento a prendere i soldi della cassa.

La donna ha iniziato così a urlare e ha attirato l'attenzione della proprietaria, che si è perciò avvicinata al bancone e ha visto cosa stava accadendo. La titolare si è subito accorta che il rapinatore 34enne aveva in mano un sacchetto con i soldi prelevati dalla cassa e ha tentato per questo di bloccarlo con tutte le sue forze. Il ladro, dopo alcuni tentativi, è riuscito a divincolarsi dalla stretta della proprietaria e si è dato velocemente alla fuga. Nel darsi alla fuga l'uomo ha lasciato il suo telefono cellulare nelle mani della donna. Proprio grazie a questa atto di distrazione, i poliziotti del Commissariato San Giovanni sono riusciti a risalire facilmente alla sua identità.

Gli agenti sono riusciti ad ottenere un'immagine del volto dell'uomo grazie al ritrovamento del cellulare e questo ha facilitato le indagini. In seguito, hanno confrontato il cartellino fotosegnaletico dello stesso, che era già noto alle forze dell'ordine, con le immagini delle telecamere di videosorveglianza, dalle quali si è ricavata anche l'immagine del complice. I poliziotti si sono messi subito sulle tracce dei due, iniziando a perlustrare la zona dove è avvenuta la rapina. Dopo poco tempo, la coppia di criminali è stata individuata e fermata proprio mentre stava tentando di compiere un nuovo colpo in un'altra tabaccheria. I due rapinatori sono stati perciò fermati e denunciati entrambi per tentato furto in concorso.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti