Roma pericolo per i pedoni: tre investiti in poche ore

L'ultimo investimento è avvenuto qualche ora fa in viale Palmiro Togliatti dove un uomo in gravi condizioni è stato trasportato al Policlinico di Tor Vergata

Roma ha un problema con gli attraversamenti pedonali, soltanto nelle ultime ore ci sono stati tre investimenti con altrettanti feriti gravi. L'ultimo in ordine temporale questa mattina alle 7:50 dove un uomo è stato sbalzato dalle strisce pedonali da una Ford B Max nel quartiere Alessandrino in via Palmiro Togliatti. Intervenuta la polizia locale insieme al personale del 118 che ha trasportato il ferito grave nel Policlinico di Tor Vergata in codice rosso. Già a novembre dell'anno scorso si parlava della gravità delle condizioni degli attraversamenti pedonali e questo fantasma torna prorompente anche quest'anno. Nella giornata di ieri invece altri due incidentei, il primo intorno alle cinque del pomeriggio dove è rimasta gravemente ferita una ragazza di 17 anni si legge sul Roma Today. La 17enne stava attraversando la strada per dirigersi verso la fermata della metro B Laurentina quando una vettura l'ha colpita in Vigna Murata. Non sarebbe in pericolo di vita ma è stata trasportata in codice rosso dall'ambulanza del 118 all'Ospedale Sant'Eugenio. Una Lancia Ypsilon l'avrebbe investita.

Poco dopo, intorno all'ora di cena un 61enne è stato sbalzato a Roma Nord all'altezza del civico 249 di via della Giustiniana dove una Renault Clio lo ha centrato in pieno. Anche lui trasportato in codice rosso in ospedale. Si deve trovare dunque una soluzione che sia efficace e soprattutto rimettere a posto i tanti attraversamenti pedonali che presentano le zebre stradali oramai scolorite e assolutamente invisibili all'automobilista, ripristinare i cartelli che limitino la velocità nei pressi degli attraversi pedonali e illuminarli nelle ore notturne e serali.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.