Roma, trovato un cadavere tra i cassonetti

Un passante ha intravisto il corpo e ha immediatamente allertato il 112; riporta una vistosa macchia di sangue sui pantaloni

Questa mattina, poco dopo le ore 7.00, a Roma è stato ritrovato il cadavere di un italiano di circa 40 anni all'altezza del civico 24 di via di Ponte Mammolo, in zona Tiburtina. A diramare l'allarme è stato un passante che, dopo aver visto spuntare due gambe tra i rifiuti, ha allertato il 112. Sul posto sono prontamente intervenuti anche il 118 e i carabinieri della compagnia di Montesacro e del Nucleo Investigativo di Via In Selci: attualmente sono in corso tutti i rilievi per le indagini del caso.

"Stanotte non c'era nulla"

Al momento non è esclusa alcuna ipotesi - neanche quella dell'omicidio - relativamente alla morte dell'uomo; sui puntaloni vi è una vistosa macchia di sangue. Sul polpaccio ci sarebbe una ferita da arma da taglio: potrebbe essere stato leso nel corso di una lite.

Si tratta di una zona poco frequentata, vicina ad un insediamento abusivo. Un residente di via di Ponte Mammolo ha dichiarato: "Sono passato qui all'una della notte scorsa e non c'era nulla".

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.