Ru486, Fini frena: "Il Parlamento non c'entra"

Il Presidente della Camera sulla legalizzazione della pillola abortiva: "Ognuno ha le sue opinioni, io ho le mie, ma non sono oggetto di dibattito politico ed è giusto che non lo siano"

Ru486, Fini frena: "Il Parlamento non c'entra"

Roma - "È originale pretendere che il Parlamento si debba pronunciare". È l’opinione del presidente della Camera, Gianfranco Fini, che liquida senza mezzi termini l’ipotesi che le Camere dicano la loro sulla legalizzazione della pillola Ru486. "Ognuno - ha spiegato Fini ai giornalisti che lo interpellavano - ha le sue opinioni, io ho le mie, ma non sono oggetto di dibattito politico ed è giusto che non lo siano. Ci sono le linee guida del Governo e l’Agenzia del farmaco, non vedo - ha concluso - cosa c’entri il Parlamento".

Commenti