San Teodoro Alambicco e vinacce: è la grappa

Sarà la grappa, il 15 e 16 maggio, a inaugurare, in una sorta di anteprima, il calendario di appuntamenti del mercato Campagna Amica ospitato ogni fine settimana nell’Antico Mercato del Pesce degli Ebrei, in via di San Teodoro 74, non lontano dal Circo Massimo. Visto il grande riscontro di pubblico, infatti, che sembra aver trasformato la spesa «dal contadino» in un fenomeno di moda, a partire dall’autunno l’organizzazione proporrà pure degustazioni, incontri con produttori provenienti da tutta Italia, mostre e aperitivi.
Intanto, però, per «ingolosire» gli ospiti, il prossimo week-end si potrà godere un piccolo assaggio delle future iniziative. Sabato e domenica, dalle 11 alle 12, il mastro distillatore Giovanni La Fauci, titolare dell’azienda siciliana Giovi, distillerà con un antico alambicco a fuoco diretto vinacce provenienti da Pantelleria, da Marsala, da Noto, dalle isole Eolie e frutta coltivata sulle pendici dell’Etna, per mostrare al pubblico le tradizionali tecniche di lavorazione, tra spettacolo e gusto. Chi non si accontenta di guardare ma, nel rispetto della vocazione del luogo, vuole fare shopping, potrà acquistare bottiglie numerate di grappa di Nero d’Avola affinata in barrique di rovere per dieci mesi, grappa di Nerello Mascalese o di Moscato di Pantelleria, acquavite di ciliegie dell’Etna, di fichi d’India o di albicocche di Condirò. Non manca neppure un concorso che metterà in palio dei week-end in agriturismi di Trentino, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Puglia o Sicilia. L’obiettivo è chiaro: educare alla cultura dell’accoglienza e ai sapori del territorio. Nel programma autunnale, ancora in fase di definizione, il concetto di gusto sarà ulteriormente ampliato per estendersi anche alle esposizioni di opere d’arte e fotografia volte a trasformare lo spazio in un vero e proprio punto di riferimento delle giornate - e serate - capitoline. Per golosi ma non solo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti