Cronaca locale

San Vittore Nuova aggressione a medico e agente: «Siamo esasperati»

Un medico e un agente della Polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto ieri nella sezione ex penale del carcere di San Vittore. Il reparto ex penale attualmente ospita circa 90 detenuti, la maggior parte dei quali sotto i 25 anni. «Per fortuna - ha detto il segretario generale dell’Osapp, il sindacato della polizia penitenziaria - Leo Beneduci - nessuna conseguenza preoccupante per gli operatori coinvolti». Ma, secondo l’Osapp, «San Vittore deve rimanere una priorità nell’agenda dell’amministrazione delle carceri, soprattutto per quanto riguarda gli organici mai rivisti e mai aumentati». Il leader del sindacato di polizia penitenziaria pone tre domande al Guardasigilli Angelino Alfano: «È a conoscenza della dilagante situazione di malessere tra il personale di Polizia penitenziaria, e a cosa ne attribuisce, semmai, le cause principali? È a conoscenza, e se del caso condivide, le strategie attualmente adottate dai Provveditori regionali per superare o almeno alleviare il problema del sovraffollamento? Verifica periodicamente lo stato di attuazione delle numerose disposizioni emanate dal Capo dell’Amministrazione penitenziaria?».

Commenti