Sanità, arriva l'ostetrica a domicilio per le neo mamme

Da lunedì partirà il servizio sperimentale alla clinica Macedonio Melloni. Il progetto prevede le dimissioni delle donne dopo il parto entro 48 ore e non più 72

L'ostetrica a casa e le dimissioni delle neo mamme dall'ospedale entro le 48 ore sono uno dei punti cardine su cui il presidente lombardo Roberto Formigoni ha puntato la sua campagna elettorale mirata alle famiglie. Da lunedì l'ospedale Fatebenefratelli metterà in atto il nuovo progetto a misura di famiglia presso la Macedonio Melloni.
L'ospedale ha pensato di progettare un percorso che anticipi e accompagni quel momento di attesa e gioia che coinvolge famiglie e struttura ospedaliera: la gravidanza, il parto, la nascita e un sereno ritorno a casa nella neo famiglia. Particolare risalto viene affidato alla figura dell'ostetrica che, con la presenza a domicilio, assume un ruolo centrale di riferimento e collegamento tra la struttura ospedaliera e la famiglia. L'assistente sarà disponibile non solo dopo il parto ma già all'inizio della gravidanza. Si vuole anche favorire la dimensione fisiologica dell'evento parto, riducendo la permanenza in ospedale, da 72 a 48 ore, offrendo la possibilità di un supporto ostetrico al domicilio, nei giorni successivi alla dimissione. Si favorirà l'allattamento materno e si svilupperà, sin dalla nascita, la relazione neo genitori- neonato anche attraverso il rooming-in e la realizzazione di un nido aperto. In qualsiasi momento della gravidanza la donna potrà contattare, telefonicamente (con linea dedicata al numero 349/1834414) oppure attraverso un link dedicato sul portale aziendale, un'ostetrica per fissare un colloquio di presa in carico.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento