Uno schermo non basta Adesso gli smartphone ci fanno vedere doppio

A Berlino LG ha lanciato la versione G8x con Dual Screen. Per il «multitasker» che c'è in noi

Marco Lombardo

nostro inviato a Berlino

Uno schermo non basta più. E i produttori di smartphone stanno cercando nuovi formati per accontentare la clientela sempre più esigente. Secondo le ultime ricerche d'altronde ci sono al mondo 155 milioni di utenti dichiaratamente multitasking, il che vuol dire balzare da un'app all'altra per far funzionare programmi insieme. Alzata una mano se non l'avete fatto almeno una volta. Così a Berlino Ifa, la più importante fiera della tecnologia in Europa, traccia un solco: in attesa dei display pieghevoli sui quali far apparire più finestre, inizia convintamente l'era del doppio schermo. Grazie a LG, che questa innovazione l'aveva implementata sul suo V50, dichiaratamente però rivolto al futuro del 5G. In questo caso invece stiamo parlando di un LG G8, il flagship della casa coreana, siglato «x ThinQ» (la sigla che certifica l'uso di intelligenza artificiale) e appunto Dual Screen

Insomma, mentre la prima versione offriva due sole diverse angolazioni di visualizzazione ed era venduto come accessorio, in questo caso stiamo parlando di una soluzione rinnovata che chi compra un G8x si ritrova nella confezione. Il nuovo Dual Screen adotta una soluzione chiamata 360 Freestop Hinge per consentire la visione da qualsiasi angolazione, alla stregua di un piccolo computer portatile. Eppoi raddoppia i 6,4 pollici dello smartphone con un Oled di identica misura, inserendo un sensore di impronte digitali nello schermo principale e aggiungendo il meccanismo luce ambientale che regola anche il contrasto. Con una fotocamera frontale da 32 mpx messa all'interno di una discreta fessura per apprezzare al massimo il display FullVision.

Ma perché diventare multitasking? Per fare un sacco di cose. Ad esempio poter aprire contemporaneamente due applicazioni per lavorare, oppure fare degli screenshot (magari di una posizione sulla mappa) e inserire l'immagine con un tap nella mail presente sul display accanto. Oppure: fare selfie e vedere subito accanto l'effetto che fa, così come giocare con lo smartphone in orizzontale utilizzando la parte sotto come gamepad addirittura da personalizzare. O ancora scrivere avendo una tastera inferiore bella comoda, così come fare shopping sulla destra guardando nei dettagli sulla sinistra l'oggetto del desiderio. Di tutto e di più, e tra l'altro a Ifa la nuova interfaccia utente che prevede un browser chiamato Whale e studiato per l'occasione non è ancora definitiva.

In pratica: presto di cose così ne saremo probabilmente dipendenti. E comunque LG G8x si può usare anche in modo tradizionale: basta staccarlo dal suo compagno. E si tratta di uno smartphone con 6 Gb di Ram, 128 Gb di memoria, audio di qualità massima e con due fotocamere sul posteriore, una da 12 mpx e una da 13 grandandolare fino a 132°. Quindi normale o doppio, potrebbe essere un bel regalo di Natale. Che è il periodo a cui punta Lg per il gran lancio in Italia.