Tra scoiattoli e lepri: gita al Monte Navegna

Tra scoiattoli e lepri:  gita al Monte Navegna

È in programma per oggi un’escursione naturalistica sul Monte Navegna: la Riserva Naturale dei Monti Cervia e Navegna e tutta la catena dei Monti Carseolani sono tra le mete predilette dei turisti, alla riscoperta di antichissimi sentieri. Tra infiniti boschi di querce e faggi, può capitare di avere la fortuna d’incontrare il picchio verde, una delle specie animali tipica della zona, ma anche lo scoiattolo così come il cinghiale, e non mancano tassi, marmotte e lepri, oltre ai tanti piccoli mammiferi dei boschi come il topo quercino e il moscardino. L’elemento predominante nel paesaggio vegetale della Riserva è rappresentato proprio dai rigogliosi boschi che coprono gran parte dei rilievi, con castagneti che offrono esemplari secolari di rara bellezza. Dalla vetta un panorama a 360 gradi, da dove si scorge il Terminillo, il Gran Sasso, il Velino e tutto il territorio circostante con la vista di alcuni borghi medievali arroccati su speroni rocciosi o adagiati tra i boschi. Per informazioni: www.paganicosabino.org.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento