A settembre Dopo l’Africa e la Terra Santa il Pontefice andrà a Praga

Dopo l’Africa e la Terra santa, il Papa punterà al cuore della Mitteleuropa per il suo terzo viaggio internazionale del 2009: si recherà infatti nella Repubblica ceca dal 26 al 28 settembre prossimi. L’annuncio ufficiale, ieri mattina dal Vaticano in concomitanza con l’incontro tra Benedetto XVI e il presidente ceco, Vaclav Klaus. La visita cade nel ventesimo anniversario della cosiddetta «Rivoluzione di velluto» che, nell’autunno del 1989, pose fine in modo rapido e pacifico al regime comunista cecoslovacco. Il 28 settembre è anche la festività di San Venceslao, duca di Boemia e santo patrono della nazione ceca. Il prossimo viaggio del papa è stato uno dei temi al centro del colloquio, una ventina di minuti, tra Benedetto XVI e il capo di Stato ceco, in visita per un giorno in Vaticano, accompagnato dalla moglie e da un seguito ristretto. Nell’udienza - ha informato poi una nota vaticana - «ci si è soffermati sulla situazione del Paese, affrontando in particolare alcune questioni legate alle relazioni con la Chiesa cattolica». L’incontro, avvenuto in tedesco, è stato molto cordiale, e al momento dei saluti, Klaus ha donato al pontefice un antico leggio in legno scuro intarsiato. Ratzinger ha ricambiato con la tradizionale medaglia d’oro del pontificato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti