Una settimana a tutto jazz con la De Vito e gli Aires Tango

«Cose a India» è una mini-rassegna jazz che si apre oggi e che fino a domenica occuperà lo spazio esterno Indiateca del teatro romano. Il primo appuntamento di questa sera vede protagonista Maria Pia De Vito in «Mind the gap»; il primo luglio, Fabrizio Bosso & Antonello Salis in «Stunt»; il 2 luglio, Giorgio Rossi, Elisabetta Di Terlizzi e Gabriele Mirabassi in «Improvvisa»; il 3 luglio, l’Orchestra delle donne del 41° Parallelo; e il 4 luglio, gli Aires Tango di Javier Girotto. «Mind the Gap» della cantante Maria Pia De Vito (con Claudio Filippini al piano, Luca Bulgarelli al contrabbasso, Roberto Cecchetto alla chitarra e Patrice Heral alla batteria) è un progetto elaboratissimo, con una grande attenzione non solo al lato compositivo ma anche ai testi. Diverse le cover, che spazieranno dal repertorio di Annie Lennox alle composizioni nordiche di Bjork, Sidsel Endresen e Django Bates, fino a Randy Newman e Jimi Hendrix, nonché le composizioni originali, scritte a più mani dai componenti del progetto. «Stunt» è testimonianza dell’inesauribile freschezza e vigore del trombettista e flicornista Fabrizio Bosso nonché delle molteplici e originali sfaccettature del pianista e fisarmonicista Antonello Salis. La creatività, le invenzioni e la fantasia musicale saranno protagoniste assolute. «Improvvisa» è un emozionante spettacolo dove i corpi danzanti di Giorgio Rossi e Elisabetta Di Terlizzi si fondono con il suono del clarinetto di Gabriele Mirabassi in un connubio artistico sorprendente. Un gioco tra tre diverse personalità in cui ciascuno esprimerà, in modo garbato e autoironico, la propria visione della vita.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti