Lo spazio oltre la terra, viaggio verso il futuro

Un libro (Editore Giunti) illustra con splendide foto e spiega con linguaggio chiaro la grande avventura spaziale dell'uomo

Lo spazio non è solo la Luna. Il 20 luglio 1969 è stato uno dei giorni più importanti della storia dell'uomo, ma ce ne sono stati molti altri e molti ce ne saranno. Meno eclatanti ma altrettanto fondamentali per la conoscenza dell'universo.
L'uomo è arrivato a svelare i segreti della vulcanica e ostile Venere; di Marte, oggi presidiato da sonde di ogni tipo; di Mercurio, Giove e Saturno; di pianteti remoti come Urano e Nettuno; ma anche delle comete, protagoniste dei programmi Nasa per il nuovo millennio, data l'importanza dei loro nuclei ghiacciati e la capacità di trasportare acqua.
Questo libro ripercorre la storia completa dell'esplorazione spaziale dagli inizi ai nostri giorni, guidando il lettore attraverso le sue più grandi tappe: dalle intuizioni dei primi scienziati «visionari» alle nuove frontiere della tecnologia.
Una carrellata di bellissime immagini, in gran parte sconosciute, fa da cornice al racconto del progresso umano nello spazio, un viaggio che, iniziato nei primi anni del secolo scorso, è oggi proiettato verso un futuro di scoperte incredibili. Testimonianze di coraggio, di curiosità e di fantasia, che hanno avuto la possibilità di portare a grandi risultati. Lo spazio, con il passare del tempo e attraverso nuovi strumenti, ha permeato la vita quotidiana. Con la possibilità di vedere oltre il cielo e raccogliere dati eccezionali, l'uomo nello spazio ha aperto nuove finestre sull'universo, arrivando a sviluppare ipotesi scientifiche rivoluzionarie su ciò che ci circonda.
Scritto dai protagonisti dell'impresa spaziale italiana - pochi sanno che quasi il 50% dello spazio abitabile della ISS è stato realizzato in Italia - e fortemente voluto dal presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana ASI, questo libro dà voce ai nostri astronauti sottolineando come, nell'ambito del corale impegno internazionale per la colonizzazione dello spazio vicino alla Terra, anche l'Italia abbia un ruolo di primo piano: nel 1964 è stato infatti il terzo Paese al mondo a inviare in orbita un satellite artificiale lanciato dalla piattaforma San Marco in Kenia.
Due testimonianze d'eccellenza completano il testo: un estratto dal libro La vetta di Franco Malerba, il primo astronauta italiano a volare a bordo dello Shuttle Atlantis dal 31 luglio all'8 agosto 1992, e il racconto di Roberto Vittori e del suo primo giorno a bordo della Stazione Spaziale durante la missione congiunta Marco Polo dell'agenzia russa Rosaviakosmos, dell'ASI e dell'ESA.
H.P. Lovercraft scriveva «Gli uomini vivono su una placida isola d'ignoranza in mezzo ai mari neri dell'infinito», Lo spazio oltre la terra è un percorso fotografico che avvicina il lettore ad una conoscenza più approfondita dello spazio, che lo aggiorna su ciò che è stato fatto e su ciò che si potrà fare. È un libro che colma un po' della distanza abissale che passa tra l'uomo e l'infinito.
Gli autori:
Marcello Spagnulo, ingegnere, dopo anni di lavoro all'estero per conto dell'ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea), attualmente è impegnato nella sede romana dell'ASI.
Ettore Perozzi, ricercatore coinvolto nella progettazione di satelliti scientifici, attualmente lavora presso Telespazio.
La scheda:
Autori: Marcello Spagnulo, Ettore Perozzi
Titolo: Lo spazio oltre la terra
Sottotitolo: Viaggio oltre il futuro
Editore: Giunti
Collana: Atlanti illustrati
Pagine: 192
Prezzo: 22 euro €

Commenti

Grazie per il tuo commento