Grave lutto nel cinema: è morto Irrfan Khan

All'età di 53 anni si è spento per un tumore l'attore Irrfan Khan che da Bollywood ha conquistato il mondo del cinema occidentale

Grave lutto nel cinema: è morto Irrfan Khan

La notizia è stata battuta dalle agenzie poco fa. A 53 anni è venuto a mancare Irrfan Khan. Celebre attore di Bollywood e star indiscussa di 100 film, è molto conosciuto anche tra il pubblico occidentale per aver preso parte a diverse produzioni americane di grande successo. Da due anni stava combattendo contro una grave forma di tumore al cervello. La malattia era sotto controllo, almeno come avevano confermato le news sullo stato di salute di Irrfan. Invece a causa di un’infezione, l’attore è corso in un ospedale di Mumbai dove purtroppo è spirato. I medici hanno sapere che non è morto per il coronavirus ma per un aggravamento delle sue condizioni di salute e a causa del tumore al cervello.

La notizia ha scosso il mondo del cinema ed è stata diramata solo qualche ora fa. E il primo a farlo è stato il suo agente, il quale in poche e semplici parole, fa sapere che Irrfan Khan è morto "circondato dall’amore della sua famiglia alla quale teneva più di tutto. Ora preghiamo tutti che sia in pace, finalmente". L’annuncio della sua malattia è arrivata sui social, nel 2018. L’attore ha raccontato ai suoi fan che avrebbe iniziato una battaglia contro il tumore. Irrfan Khan è stato colpito da una malattia rara che colpisce le ghiandole che rilasciano gli ormoni nel sangue. In altri post aveva rivelato che le cure erano intese e molto dolorose, ma era convinto che avrebbe superato il brutto momento. Infatti le sue condizioni erano migliorate, ma si sono aggravate all’improvviso.

È arrivato al successo, al di fuori dell’India, grazie al film "The Millionaire", diretto da Danny Boyle che ha vinto 8 premi Oscar. Senza dimenticare la sua partecipazione a "La vita di Pi", diretto da Ang Lee. È nato a Jaipur nel gennaio del 1967 e fin da ragazzo ha sempre seguito il sogno di diventare un attore. Si è diplomato alla National School of Drama di Nuova Delhi ed ha debuttato al cinema a fine anni ’80 in una commedia romantica. Da lì in poi si sono susseguite una serie di apparizioni più o meno importanti. Nel 2006 inizia la scalata ad Hollywood, dato che molto registi americani riconoscono il suo talento. Il resto è già storia. Oltre ai film già citati, ha perso parte anche a "Inferno", "The Amazing Spiderman" e "Jurassic Worl".

Commenti

Grazie per il tuo commento