Addio a Leonard Cohen: icona della canzone d'autore

Se ne va ad 82 anni uno dei più grandi cantautori e poeti della musica mondiale: Leonard Cohen. Ad annunciarlo è stata la casa discografica Sony Music

Addio a Leonard Cohen: icona della canzone d'autore

Se ne va ad 82 anni uno dei più grandi cantautori e poeti della musica mondiale: Leonard Cohen. Ad annunciarlo è stata la casa discografica Sony Music Canada su Facebook: "Con profondo dolore comunichiamo che il leggendario poeta, cantautore ed artista Leonard Cohen è morto". A confermare la notizia è stata anche la rivista Rolling Stone. Negli anni Sessanta e Settanta con Dylan, Paul Simon e Joni Mitchell ha avuto un ruolo determinante nella musica d'autore: "Con la sua voce baritonale cantava di amore e odio, estasi e depressione" lo ha ricordato Rolling Stone. Guerra, religione e politica al centro dei suoi testi. Le sue canzoni sono state fonte d'ispirazione per numerosissime cover. Tra cui la più celebre Halleluja e poi Suzanne e Bird on a Wire, sono state registrate da artisti come Judy Collins and Tim Hardin e grandi voci del rock, pop, country, rhythm and blues, tra cui U2, Elton John, Sting, Trisha Yearwood e Aretha Franklin. "Ragazzi. Ascoltate Going Home appena avete un secondo" , ha chiesto su Twitter il cantante Ben Folds. In Italia Cohen ha di fatto guidato per un lungo periodo la creatività di Fabrizio De Andrè. L'incontro tra musica e poesia è arrivato con le letture di Garcia Lorca. "La sua immagine ascetica era in totale controtendenza con gli eccessi dionisaci associati con il rock and roll", ha scritto di lui il New York Times. Per tanti è stato "maestro della disperazione erotica". Una disperazione declinata sulle note dei suoi capolavori.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento