Boosie Badazz choc: "Pagato sesso orale a mio figlio di 12 anni"

Il rapper Boosie Badazz finisce nella bufera dopo aver raccontato in diretta social di aver pagato una prostituta per del sesso orale al figlio e ai nipoti di 12 e 13 anni

Boosie Badazz choc: "Pagato sesso orale a mio figlio di 12 anni"

Il rapper americano Boosie Badazz finisce nella bufera dopo alcune dichiarazioni choc rilasciate durante una diretta Instagram che ha scatenato la rivolta anche dei fan più accaniti.

Padre di otto figli e con una serie di precedenti penali che spaziano dal possesso di marijuana e di una pistola fino all’omicidio di primo grado, il rapper statunitense ha avuto una vita assai turbolenta. Le sue idee riguardanti il mondo omosessuale hanno sempre fatto discutere e, in una vecchia diretta social, Badazz disse, senza mezzi termini, che se il figlio gli avesse detto di essere gay lo avrebbe pestato fino a fargli cambiare idea.

Così, proprio pochi giorni prima della giornata contro l’omofobia, Boosie è tornato a far discutere per altre scioccanti rivelazioni fatte in merito al mondo gay. “Sto preparando questi ragazzi. Chiedete a uno dei miei nipoti, chiedete a uno di loro, chiedete a mio figlio – ha tuonato lui sui social - . Sì, quando avevano 12-13 anni, hanno avuto del sesso orale. Sì, è così che dovrebbe essere. Diavolo sì, ho fatto succhiare il fot..to ca..o di mio figlio”.

Ma le frasi deliranti di Boosie Badazz non si sono fermate a questo, lui ha continuato a sostenere le sue tesi e raccontare quanto successo rivelando che tutto è stato fatto dietro pagamento di una prostituta. “Sì, sto dicendo la verità – ha continuato a raccontare lui ai fan increduli - . Sì, una donna adulta, super adulta […] So cosa ha fatto loro. Li sto preparando”.

Molti dei presenti alla diretta social del rapper hanno anche dato ragione a Boosie, mentre tanti altri non sono riusciti a rimanere in silenzio sottolineando come quanto accaduto possa essere classificato come abuso sessuale ai danni di ragazzi giovani e, soprattutto, minorenni.

Ma lui non si è placato e, alle sue affermazioni, ha aggiunto anche dei dettagli omofobici. “I miei figli hanno iPhone 11s. Possono guardare tutto il porno che vogliono – ci ha tenuto a far sapere - . È meglio di coloro che guardano i cartoni animati con due uomini che si baciano”.

Commenti