Cara Delevingne: “Ho pensato al suicidio”

Cara Delevingne, Io teenager sola e complessata. La modella racconta la sua adolescenza difficile tra le prese in giro dei coetanei il suo aspetto mascolino e lo spettro del suicidio.

Cara Delevingne: “Ho pensato al suicidio”

Cara Delevingne si mette a nudo e confessa di aver sofferto di depressione in passato.

In un’intervista rilasciata di recente, l’attrice e modella afferma di aver vissuto un’adolescenza molto difficile che l’ha portata a pensare persino al suicidio. Anche se oggi si stenta quasi a crederlo, Cara Delevingne racconta che spesso veniva presa in giro per il suo aspetto mascolino: “Se indossavo i vestiti che mi piacevano, con i miei capelli corti, tutti pensavano che fossi un maschio. Non lo sopportavo. Anche se potevo sembrare un ragazzo e mi comportavo da ragazzo, non ero un ragazzo”.

Cara Delevingne si è sempre sentita diversa e per questo, in diverse occasioni ha subito l'isolamento da parte dai coetanei: “Mi sono sempre sentita alquanto strana e diversa da bambina. Quella sensazione era qualcosa che non capivo, non sapevo come esprimermi, capivo che c’era qualcosa che non andava. Ero alienata e sola, mi chiedevo che cosa c’è di sbagliato in me? Ho sempre voluto circondarmi di persone che mi volessero bene, quindi non mi sono mai arrabbiata con loro. Ho spostato la mia rabbia su me stessa”.

Nel suo romanzo autobiografico, la 25enne scrive di essere sprofondata nella depressione quando era solo un’adolescente e di essere stata costretta a ritirarsi dalla scuola all’età di 15 anni: “C’era un lato oscuro in me. Mi odiavo per essere depressa, per sentirmi depressa, odiavo questa sensazione. Non capivo che cosa stava succedendo eccetto il fatto che non volessi vivere più”.

In questo suo percorso, la moda ha avuto un potere terapeutico. Sfilare le ha infatti dato uno scopo nella vita, un motivo per cui combattere contro la depressione: “Mi ha reso felice come non mai” – ha detto Cara Delevingne parlando dei suoi esordi.

Commenti