Cultura e Spettacoli

Checco Zalone sbanca: oltre 18 milioni di euro in soli quattro giorni

"Sole a catinelle" prosegue nel sold-out in sala. Record storico di incassi: Zalone supera se stesso. A Brindisi rubati 100mila euro di incasso

Checco Zalone sbanca: oltre 18 milioni di euro in soli quattro giorni

Sole a Catinelle prosegue nel sold out in sala. Ieri il nuovo film di Checco Zalone ha incassato circa 4 milioni 800 mila euro, arrivando in tre giorni a sfiorare i 13 milioni. "Questo successo è di tutti. In una stagione veramente grama, questi soldi rappresentano una boccata d’ossigeno per gli esercenti, cui va ben il 50% del costo del biglietto. Tanti cinema in crisi potranno salvarsi con questi introiti, ma non si tratta di un miracolo, qui non c’è San Checco qui c’è un lavoro ben fatto e curato. Fare la commedia è la cosa più difficile che ci sia, farla bene, divertente e semplice ancora di più. In tanti provano a fare le commedie pensando di incassare, ma non è un genere a fare il successo", ha commentato il produttore Pietro Valsecchi. Che non nasconde la sua soddisfazione per il record d’incasso storico del film, distribuito da Medusa: "Ringrazio prima di tutto Piersilvio Berlusconi che mi ha dato fiducia fin da quando gli ho proposto di realizzare il primo film di Checco". La pellicola ha sbancato il botteghino, guadagnando 18,6 milioni di euro nel weekend di uscita e facendo segnare il record storico di incassi. Zalone ha superato se stesso: il precedente record, infatti, era del gennaio 2011 con Che bella Giornata. L'unica nota dolente arriva dalla Puglia. Infatti, al cinema Andromeda di Brindisi i ladri hanno rubato la cassa continua e, stando ai primi accertamenti, c’erano più di 100.000 euro. Il furto è stato scoperto stamani dagli addetti alle pulizie e si suppone sia stato compiuto tra le 2 della notte, orario di chiusura della multisala, e le 7.30 del mattino. A quanto accertato dalla polizia, l’impianto di allarme sarebbe stato disattivato e le telecamere disconnesse.

Commenti