Ciao Darwin, aperta l'inchiesta per lesioni colpose

La vicenda di Gabriele il concorrente di Ciao Darwin che rischia di rimanere paralizzato dopo la caduta dai rulli di due settimane fa sta diventando sempre più pesante per la trasmissione televisiva condotta da Paolo Bonolis

Ciao Darwin, aperta l'inchiesta per lesioni colpose

Ciao Darwin, la trasmissione condotta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti potrebbe presto trovarsi in una serie di guai giudiziari. E questo a causa dell'incidente occorso a Gabriele due settimane fa sui rulli. La procura di Roma, infatti, ha aperto un'inchiesta per lesioni colpose su quanto avvenuto lo scorso 17 aprile mentre era in corso la registrazione della puntata della trasmissione serale della Mediaset andata in onda due giorni dopo, venerdì 19 aprile.

La procura della Repubblica di Roma avrebbe chiesto anche il sequestro dei rulli del "Genodrome" per poter effettuare i rilievi del caso. Per ora il fascicolo è stato aperto contro ignoti. Comunque, la prova dei rulli si è dimostrata particolarmente insidiosa. Infatti oltre a Gabriele Marchetti anche un'altra concorrente ha subito la frattura di un piede partecipando alla stessa prova. E, ovviamente, si tratta di un precedente da valutare con attenzione.

"Se non avessi denunciato avrebbero taciuto"

Chi non riesce a darsi pace per quanto accaduto il 17 aprile è Stefano Ambrosetti, il cugino di Gabriele Marchetti, che è stato il primo familiare del romano di 54 anni ad essere avvisato che era successo qualcosa durante la registrazione della puntata. Ambrosetti non ci va leggero. Infatti intervistato dall' AdnKronos dichiara: "Bisognava fermare il gioco, c'erano stati altri incidenti. Se non avessi alzato un polverone avrebbero taciuto". Non solo ma per Ambrosetti "Il comunicato di Canale 5 e della produzione del programma sull'incidente è arrivato troppo tardi e bastava esprimere vicinanza alla famiglia". D'altra parte, ad Ambrosetti non è neanche piaciuto che Mediaset si sia limitata a comunicare che era stata attivata la polizza assicurativa. "Da cugino", afferma sempre Ambrosetti, "mi sembra una presa in giro". L'inchiesta per lesioni colpose è affidata al Procuratore aggiunto Nunzia D'Elia.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti