Claudio Lippi punge Amadeus: "Le donne le faccio stare avanti"

Dagli studi de La Prova del Cuoco, Claudio Lippi commenta le dichiarazioni di Amadeus su Sofia Novello, poi precisa: "Non voglio fare polemica"

Il concetto di “passo indietro” espresso da Amadeus continua a far discutere nelle varie trasmissioni televisive e, inaspettata, è arrivata anche la frecciata di Claudio Lippi che, da La Prova del Cuoco, ci ha tenuto a dire la sua pur senza voler “fare polemica”.

Tutto è accaduto durante la puntata di ieri, 21 gennaio, del cooking show di Rai 1: Lippi, indossando il grembiule e intento a cucinare insieme alla sua ospite, si è lasciato scappare una frase che ha scatenato gli applausi del pubblico in studio e il “bravo” di qualcuno dei presenti. “A differenza del mio amico Amadeus, io le donne le faccio andare avanti, non indietro – ha commentato, all’improvviso, Lippi che ha aggiunto - .Non è polemica eh!”. L’ospite de La Prova del Cuoco, spiazzata, ha proseguito con la descrizione della sua ricetta - “Ok, andiamo avanti e aggiungiamo per frullare...” – mentre Elisa Isoardi non ha nascosto l’imbarazzo per l’intervento.

Con gli occhi sbarrati ed un mezzo sorriso, la conduttrice di Rai 1 ha preferito non alimentare il fuoco delle polemiche che negli ultimi giorni imperversano in Rai. “Vado avanti, io sto zitta...”, ha detto, laconica, la Isoardi che, già ai tempi della sua relazione con Matteo Salvini fu bersagliata dalla rete, dalle colleghe e dai media per aver dichiarato una frase simile a quella di Amadeus. Due anni fa, intervistata da Oggi, la conduttrice aveva specificato di essere orgogliosa dei successi politici dell’ex compagno e di non voler in alcun modo interferire nella sua carriera.

Sono orgogliosa dei risultati e dei successi che sta avendo una persona che fa parte della mia vita – aveva dichiarato - .Ora è il suo momento, ho il dovere di non confondere i piani, per amore e per rispetto. Una donna, anche se nota, deve sempre dare luce al suo uomo. La luce, il sostegno e la vicinanza spesso si danno facendo un passo indietro e stando nell'ombra”. Anche in quel caso, apriti cielo! Il “passo indietro” scandalizzò l’opinione pubblica e in rete molti criticarono Elisa Isoardi accusandola di essere retrograda e di aver buttato via anni e lotte per l’emancipazione femminile.

Questa frase, oggi, ritorna ed esce dalla bocca di Amadeus scatenando una polemica che ha coinvolto spettacolo e politica. In merito, però, nonostante Claudio Lippi abbia chiaramente voluto esprimere il suo parere a riguardo, la Isoardi ha preferito tacere. Forse ricordando il linciaggio mediatico di cui fu vittima due anni fa o, forse, per rispetto nei confronti del collega Amadeus.

Commenti
Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 22/01/2020 - 13:46

Condivido pienamente, mai averle alle spalle!

leos

Mer, 22/01/2020 - 14:01

Claudio, la frase che hai detto non scomoderà nessun uomo a risponderti e non produrrà nessuna polemica, se avessi detto l'incontrario avresti avuto una valanga di critiche e forse seri guai a mantenere il lavoro. A parità di frase detta le reazioni tra uomini e donne è profondamente diversa, da parte degli uomini quasi assoluta indifferenza, da parte delle donne si percepisce un'offesa così grande tanto da legarsela al dito e fare scattare vendette.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 22/01/2020 - 16:46

Polemiche inutile. Vale per come ti comporti, non se avanti o dietro.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Mer, 22/01/2020 - 17:37

Bravo Lippi. Una bella coltellata nella schiena di un collega professionalmente in difficoltà. Mamma RAI ti invita per una comparsata, quando non ti invitano nemmeno più alla festa della castagna del tuo paese, e non trovi nulla di meglio che mettere in difficoltà l'azienda, la conduttrice, un collega, una trasmissione (il Festival) che avrebbe bisogno che queste sciocche polemiche cessassero. La prossima volta, lasciate che lo invitino a cucinare i datteri da TeleMarrakech

Ogliastra67

Mer, 22/01/2020 - 21:19

Ecco un altro fallito che rosica per l'invidia.

lonesomewolf

Mer, 22/01/2020 - 22:46

Claudio, facevi meglio a stare zitto!