Un docufilm su Muhammad Ali

Il match più difficile Muhammad Ali non l'ha combattuto sul ring ma nelle aule di tribunale. Questa è la storia che racconta, stasera su Sky Cinema 1HD alle 21.10, Muhammad Ali's greatest fight , il legal movie firmato da Stephen Frears (regista di Philomena e The Queen ) sulla battaglia tra il leggendario pugile e il governo degli Stati Uniti. Nato Cassius Clay, il campione dei pesi massimi cambiò il proprio nome in Muhammad Ali una volta convertitosi all'Islam. Fu questa scelta religiosa a portarlo a rifiutare la chiamata alle armi quando, nel 1967, era in corso la guerra del Vietnam. Una scelta difficile che al pugile costò anche il titolo mondiale. Il film di Frears propone elementi di fiction alternati a filmati di repertorio che ricostruiscono la vicenda. In questa fase cruciale Muhammad Ali fu arrestato, condannato e portato in tribunale per questo suo atto di rivolta. E il dibattito che ne seguì ebbe una eco enorme. Una ricostruzione, targata HBO quella che va in onda con un cast davvero notevole: Christopher Plummer (Oscar come miglior attore non protagonista nel 2012 per Beginners ), Frank Langella (candidato al Premio Oscar nel 2009 per la sua interpretazione di Richard Nixon nel film Frost/Nixon ) e Barry Levinson (Oscar come miglior regista per Rain Man - L'uomo della pioggia ), qui in veste di attore.

Commenti