"Come fa Edward ad andare in bagno?" Così Tom Cruise rifiutò quel ruolo

Edward mani di forbice è un film iconico degli anni '90, reso indimenticabile dall'interpretazione di Johnny Depp. Ma, all'inizio, doveva essere Tom Cruise il protagonista, ma le cose non sono andate come l'attore aveva immaginato

"Come fa Edward ad andare in bagno?" Così Tom Cruise rifiutò quel ruolo

Edward mani di forbice, che andrà in onda questa sera su Rai Movie alle 21.10, è il film di Tim Burton che ha avuto il merito di portare Johnny Depp nell'Olimpo di Hollywood.

La pellicola, uscita in sala nel 1990, è una rivisitazione dell'archetipo de La bella e la bestia. Racconta infatti la storia d'amore tra due persone che pur vivendo a poca distanza l'uno dall'altra, appartengono a mondi diversi, separati da pregiudizi e dall'incapacità a comprendere la diversità.

Edward mani di forbice, la trama

Peggy (Dianne Wiest, vista recentemente in I care a lot) è una rapresentate dell'azienda cosmetica Avon e il suo lavoro consiste nel procedere porta a porta, nella speranza di trovare qualche acquirente per i suoi prodotti di make-up. Stanca degli insuccessi collezionati nel corso di una mattina assolata, la donna decide di provare a vendere i suoi prodotti al proprietario del castello posizionato sulla collina che sovrasta la cittadina dai colori pastello in cui Peggy vive.

Arrivata a destinazione, la donna scopre che nel castello vive un ragazzo solo, Edward (Johnny Depp), che ha forbici al posto delle mani. Impietosita dalla storia toccante del ragazzo e decisa a spezzare la sua solitudine, Peggy decide di portare Edward a casa sua, dove cercherà di farlo integrare al vicinato. I vicini, almeno in un primo momento, sembrano affascinati dalla novità rappresentata dall'uomo con forbici al posto delle mani, ma Edward sembra non avere occhi che per Kim (Winona Ryder), la bella figlia di Peggy.

Il ruolo che Tom Cruise rifiutò

Edward mani di forbice è un film che è impensabile immaginare senza Johnny Depp nei panni del protagonista. Il film è diventato così iconico che il volto dell'androide con le forbici al posto del mani si è in qualche modo fuso nell'immaginario collettivo coi lineamenti di Depp. Tuttavia l'attore ex marito di Amber Heard non fu la prima scelta del giovane regista Tim Burton. Come specifica il sito dell'Internet Movie Data Base, all'inizio Burton aveva mostrato interesse nell'avere il giovane divo Tom Cruise nei panni di Edward.

In un'intervista riportata da The Thing, Johnny Depp dichiarò: "La 20th Century Fox era interessata a me per il ruolo principale, ma sapevo che avevano qualcun altro in mente. Qualche giorno dopo, infatti, mi chiamarono per dirmi che lo studio aveva scelto l'altro attore e così ho scoperto che si trattava di Tom Cruise". In un primo momento, quindi, l'attore di Eyes Wide Shut sembrava pronto a intraprendere l'avventura insieme a Tim Burton, con un film più autoriale che potesse arricchire la sua nascente carriera di divo di Hollywood.

Tuttavia le cose non andarono affatto come previsto. Tom Cruise ebbe sin da subito dei problemi ad accettare il ruolo, perché il suo volto sarebbe stato "nascosto" dal trucco necessario a rendere pallido Edward. Le stranezze, però, continuarono. Il sito Cheat Sheet racconta di come Tom Cruise abbia cominciato a fare domande "imbarazzanti" sul personaggio che avrebbe dovuto interpretare.

Domande così fuori luogo da dar fastidio alla sceneggiatrice della pellicola, Caroline Thompson. Intervistata nel 2015 da Dazed Digital, la sceneggiatrice ha detto: "Cruise faceva queste domande imbarazzanti... Voleva sapere come faceva Edward ad andare al bagno. Faceva questo tipo di domande riguardo il personaggio che non erano adatte a un personaggio come quello. Parte della poeticità della storia risiedeva proprio nel non doversi chiedere cose come: Come fa ad andare in bagno? Come ha vissuto senza mangiare per tutti questi anni? Tom Cruise non poteva fare il film senza ricevere risposta a questo genere di domande".

A quel punto Tom Cruise chiese di incontrare Tim Burton, ma il regista ebbe una reazione simile a quella della sceneggiatrice, spiegando che Edward era un personaggio che non apparteneva alla sfera della realtà e che Edward mani di forbice era più che altro una fiaba. A quel punto, Tom Cruise decise di tirarsi indietro e abbandonare il ruolo che, infine, andò a Johnny Depp.

Segui già la pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti