Amber Heard in nuovo audio confessa di aver picchiato Johnny Depp

Un nuovo file audio potrebbe costare molto alla reputazione di Amber Heard, che continua ad apparire come la vera carnefice della coppia

Non si ferma la riproduzione di ulteriori prove che andranno a riempire i documenti legali del processo tra Johnny Depp e Amber Heard, dopo che l'ex Jack Sparrow di Pirati dei Caraibi ha denunciato per diffamazione l'ex moglie a seguito di un editoriale pubblicato sul The Washington Post. Nel 2016 Amber Heard annunciò pubblicamente di volere il divorzio da Johnny Depp, per cui ottene anche un ordine restrittivo, a seguito dei molti abusi fisici e mentali che aveva subito nel corso del loro brevissimo matrimonio.

Le accuse di Amber Heard hanno portato molte persone influenti del mondo dello spettacolo a voltare le spalle a Johnny Depp: è stato licenziato dalla Disney e ha corso il rischio di perdere il ruolo di Grindelwald nella saga di Animali Fantastici e Dove Trovarli, da cui è stato salvato solo con l'intervento di J.K. Rowling, sempre stata dalla sua parte.

All'inizio sembrava che la diatriba tra i due si dovesse fermare con l'accordo di divorzio: con un comunicato stampa i due attori dichiararono di voler procedere con le loro vite e di augurarsi il meglio. Ad Amber Heard andarono sette milioni di dollari, che l'attrice dichiarò di voler dare in beneficenza. Tuttavia, a fine 2018, Amber Heard scrisse un editoriale per il The Washington Post in cui si definiva la vittima di un uomo che picchiava abitualmente la moglie. Pur non avendo fatto il nome di Johnny Depp, il messaggio era chiaro.

Così Depp decise di passare per le vie legali, chiedendo un risarcimento di 50 milioni di dollari per diffamazione. E da allora continuano a venir fuori nuovi elementi che sembrano comprovare la versione di Johnny Depp di aver subito lui stesso attacchi di bullismo da parte di Amber Heard, che è stata definita una bulla anche dalla sua ex assistente personale.

Dopo gli audio in cui Amber Heard si prendeva gioco della volontà di Johnny Depp di dichiararsi una vittima di abusi domestici, deridendo la capacità del pubblico generale di credere a un uomo che subisce violenza, un altro file audio è emerso dalle carte processuali. Come riporta The News, il nuovo file sonoro è stato registrato con il consenso di Depp e di Amber Heard, dal momento che faceva parte della terapia di coppia che seguivano per cercare di salvare il loro matrimonio.

Nell'audio si sente Johnny Depp dire:"E poi mi sono alzato. Non so nemmeno quello che ho detto... Voglio dire, potrei aver detto 'che cazz*!', qualunque cosa. Ero appena stato colpito in testa dal fottuto spigolo della porta!" Poi continua: "Quindi mi sono alzato, e tu mi hai colpito di nuovo".

Amber Heard a questo punto si scusa, dicendo che non voleva colpirlo con la porta in faccia e, riguardo al pugno successivo, ha detto: "Ho solo reagito, ma mi dispiace. Non era mia intenzione". A quanto viene riportato, Amber Heard avrebbe poi cercato di spiegare ai suoi avvocati il file audio, spiegando che si trattava di una cattiva rappresentazione di come fossero andati realmente i fatti, discutendo che non si trattava di un pugno, ma di una spinta, aggiungendo una nota su Johnny Depp: "Era sempre drammatico su ogni cosa".

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.