Famiglia all'improvviso, quando l'elaborazione del lutto si fa commedia

Con un Omar Sy in stato di grazia, Famiglia all'improvviso - istruzioni non incluse è una commedia brillante e intelligente che riesce a trattare il tema del lutto con una grazia e un'intelligenza inaspettate

Famiglia all'improvviso, quando l'elaborazione del lutto si fa commedia

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse è il film che andrà in onda questa sera alle 21.35 su Canale 5. Si tratta della pellicola firmata da Hugo Gélin che vede come protagonista Omar Sy, l'attore francese che si è fatto conoscere al grande pubblico grazie alla commedia brillante Quasi amici.

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse, la trama

Samuel (Omar Sy) è un uomo che vive la sua vita alla giornata, senza impelagarsi in lunghe relazioni e senza provare sulle proprie spalle il peso delle responsabilità tipiche degli adulti. Vive sulla spiaggia nel sud della Francia, circondato da persone che gli vogliono bene e svolgendo un lavoro che non gli richiede chissà quale sforzo. Questa vita scevra di pensieri subisce una svolta quando una delle ex di Samuel gli lascia tra le braccia una bambina di appena qualche mese, presentandogliela come sua figlia Gloria.

All'inizio Samuel si lascia prendere dal panico: sa di non essere in grado di prendersi cura di una bambina e cerca in ogni modo di mettersi in contatto con la madre di Gloria, ma senza successo. Senza altra possibilità l'uomo si reinventa nei panni di un padre amorevole e otto anni più tardi lui e Gloria (Gloria Colston) sono davvero inseparabili. Ed è proprio a questo punto che la madre della bambina fa il suo ritorno, mentre una tragedia inaspettata si profila all'orizzonte.

Come raccontare l'elaborazione del lutto in modo brillante

Remake del film messicano No se aceptan devoluciones, Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse rappresenta un classico esempio di quel tipo di cinema francese in grado di affrontare tematiche struggenti e drammatiche con un tono da commedia. Come Quasi amici che affrontava il tema della disabilità o Il meglio deve ancora venire che trattava il tema della malattia e della morte, così Famiglia all'improvviso usa un tono leggero (ma mai superficiale) per trattare il tema dell'elaborazione del lutto. E, in effetti, il regista ha avuto l'idea di girare questo film partendo dalla figura di sua nonna, scomparsa poco prima dell'uscita del film. In lingua originale il film porta il titolo di Demain tout commence, una famosa frase che può essere tradotta con il nostro: "domani è un altro giorno".

Un vero e proprio inno alla vita, un invito a non lasciarsi sconfiggere dalle avversità dell'esistenza. In un'intervista riportata da Allociné il regista francese ha spiegato:"Demain tout commence è una frase che mia nonna ha pronunciato per tutta la sua vita. Era un'attrice e una produttrice che ha avuto una vita incredibile. Purtroppo fu chiamata ad affrontare una prova terribile quando perse il suo unico figlio. Ma nonostante questo non ha mai smesso di ripetere questa frase di Bachelard. Domani comincia tutto. Avevo davvero molta stima per lei. Una settimana prima di iniziare le riprese le ho detto che il film si sarebbe intitolato così. Ne rimase davvero emozionata. Morì due mesi più tardi. Questo omaggio, quindi, conta molto per me. Volevo sottolineare l'importanza del momento presente perché, anche se si sono conosciuti dei drammi terribili, bisogna continuare a vivere e offrire amore e generosità al nostro prossimo". Ed è proprio questo il messaggio finale che un film come Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse vuole dare allo spettatore. Per tutto il film il pubblico non ha difficoltà a sorridere delle disavventure del protagonista e di sua figlia: il tono della pellicola è, per la maggior parte del tempo, quello della commedia brillante, fatto di dialoghi serrati e di situazioni simpatiche. Ma pian piano il pubblico comincia ad avvertire una nota stridente, un senso di oscura predestinazione che lascia intuire che sta per accadere qualcosa di brutto. Qualcosa di irreparabile.

Così lentamente il film comincia a far emergere elementi della tragedia, ma senza mai davvero rinunciare a quella leggerezza che non deve essere scambiata per superficialità. Famiglia all'improvviso non cade mai nei cliché, nei facili ricatti emotivi e allo stesso tempo tratta ogni dialogo e ogni conversazione con l'accuratezza di chi controlla ogni parola. La grandezza di questo film sta proprio nella sua volontà di veicolare un messaggio tanto positivo come quello di andare avanti nonostante le avversità mentre racconta un qualcosa di struggente e quasi contro natura. Questo fa sì che la pellicola francese sia un elegante prodotto che riflette sull'elaborazione del lutto in modo elegante e inaspettato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti