"Una così rischi di ammazzarla di botte". Oppini choc su Flavia Vento

Ennesimo scivolone di Francesco Oppini al Grande Fratello Vip, stavolta con una frase contro Flavia Vento: il web ne chiede la squalifica, il padre smorza, la madre no

"Una così rischi di ammazzarla di botte". Oppini choc su Flavia Vento

Sono due, in poche ore, le frasi di Francesco Oppini finite nel mirino dei social. Una risale al 15 l'ottobre, l'altra più recente è di ieri sera, ma entrambe sono state argomento di discussione nella giornata di domenica 1 novembre. Il concorrente del Grande Fratello Vip in una prima sua espressione infelice si è probabilmente rivolto a Dayane Mello, anche se sul destinatario delle sue parole non si può avere assoluta certezza. Ieri sera, invece, è stato chiarissimo e la destinataria della frase che non è piaciuta ai social è stata Flavia Vento. Ma sono ancora vive nel ricordo dei social anche le parole spese per Franceska Pepe dopo la sua uscita, che continuano a far discutere.

"Flavia Vento? Una donna così rischi di ammazzarla di botte… Guarda che quelle così, io credo che ad alcuni uomini facciano venire voglia di alzare le mani", ha detto Francesco Oppini parlando di Flavia Vento con Tommaso Zorzi, che ha cercato ancora una volta di arginare, di limitare il suo amico nel suo profluvio di parole inadeguate per qualunque contesto, tanto più nella casa del Grande Fratello, sotto gli occhi delle telecamere 24 ore su 24. "No da ammazzare no", ha prontamente detto il giovane influencer. Forse, capendola gravità delle sue parole dopo un rapido scambio di sguardi con Zorzi, Oppini ha rapidamente fatto un rapido passo indietro: "No ma non è da fare!". Il web ora ne chiede la squalifica, soprattutto perché si tratta di un comportamento reiterato da parte del concorrente, all'interno di un programma sempre più orientato al politically correct.

Solo poche ore prima, sui social si discuteva sulle parole riservate a Dayane Mello qualche settimana fa, che inizialmente erano passate in sordina. Ma si sa, per i social non esiste prescrizione e tutto può tornare di attualità, in qualunque momento, soprattutto quando si tratta di fatti ritenuti gravi dalla comunità web. "A Verona la violentano", ha detto il 15 ottobre Francesco Oppini riferendosi presumibilmente a Dayane Mello. Anche in questo caso ha poi cercato di correggere il tiro dopo l'intervento di Tommaso Zorzi, che invece non era presente quando Oppini ha pronunciato l'ennesima frase infelice nei confronti di una donna, riferendosi a Franceska Pepe. "Hai fatto le sfilate in autostrada, solo che ti hanno mancato", disse quella volta il concorrente in un momento di goliardia, poco apprezzato dal pubblico e dalla stessa Franceska Pepe.

La modella, dopo aver chiesto le scuse di Francesco lunedì scorso, ottenendole, ieri durante Live - Non è la d'Urso è ritornata sull'argomento, approfittando del fatto che in studio fosse pronunciato una frase infelice, si è scusato, ma ha comunque cercato di giustificarlo, spiegando che il video era stato tagliato e che bisognerebbe contestualizzare il senso di quella battuta. Sulla frase rivolta a Franceska Pepe, invece, Franco Oppini ha smorzato ulteriormente, puntando il dito contro la modella, secondo lui anche lei rea di aver detto frasi poco felici.

Diverso l'atteggiamento di Alba Parietti, sua madre, che è intervenuta su Instagram: "Se Francesco Oppini ha fatto realmente battute, (venute male) e ha offeso 2 signore, anche solo per il gusto della battuta conviviale, non importa quale fosse il contesto, i toni scherzosi ecc. Perché sono frasi che non si dicono e offendono le donne in generale e toccano temi troppo delicati su cui non ci si deve permettere mai di scherzare". Una presa di posizione netta, che non lascia spazio a interpetazioni quella della showgirl: "Deve chiedere scusa. Senza tante giustificazioni, che ce ne siano state o no è totalmente irrilevante. Si deve chiedere sempre scusa se si offende la sensibilità di qualcuno e una categoria di persone troppo spesso vessate. Il contesto e il tono scherzoso non sono alibi sufficienti, quando in siamo e quindi televisione anche se in condizioni particolarmente difficili, passa comunque un esempio importante".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti