Gennaro Lillio: "A Pechino Express Ema mi dava i due di picche, poi ci siamo rivisti..."

Gennaro Lillio confessa di aver ricevuto molti due di picche da Ema Kovac durante Pechino Express, poi si sono rivisti e qualcosa è cambiato

Gennaro Lillio: "A Pechino Express Ema mi dava i due di picche, poi ci siamo rivisti..."

La liaison tra Gennaro Lillio e Ema Kovac sembra essere quasi ufficiale: i due concorrenti di Pechino Express sono, ormai, inseparabili e per una serie di coincidenze stanno vivendo insieme il periodo di quarantena a Napoli.

Il gossip su un presunto flirt tra Lillio e la Kovac è nato durante la sesta puntata dell’adventure game di Rai 2, quando Costantino della Gherardesca ha proposto alle coppie di scomporsi per superare una tappa insieme ad altri compagni. L’accoppiata Gennaro-Ema ha entusiasmato fin da subito ed è apparso chiaro a tutti che il napoletano provasse una certa attrazione nei confronti della modella.

Poi, gli ultimi post e storie condivise dai due sui social hanno alimentato i rumors e in tanti hanno iniziato a chiedere se tra loro ci fosse del tenero o si trattasse di una semplice amicizia nata grazie al programma. Gennaro ed Ema, però, hanno sempre preferito glissare sull’argomento ma, durante l’ultima diretta Instagram con Costantino della Gherardesca, non hanno potuto sottrarsi alle curiosità e, alla fine, sono stati costretti a spiegare quale sia la natura del loro rapporto. O, almeno, lo hanno lasciato intendere...

Io sono sincero, non sono ipocrita. Spesso e volentieri ci provavo con lei, però avevo perennemente dei rifiuti – ha raccontato Lillio ai follower - . Ema mi dava i due di picche... E non solo una volta, ma tante volte”. L’atteggiamento della Kovac, quindi, ha portato Gennaro a pensare di non poter riuscire a fare breccia nel cuore della modella. “Io per un attimo ho rallentato – ha continuato a spiegare - . Finita questa fantastica esperienza abbiamo avuto modo di rivederci, di incontrarci…”.

L’incontro tra i due modelli è avvenuto poco prima che in Italia scattasse il lockdown per il coronavirus e, poiché Ema era impossibilitata a partire, ha deciso di fermarsi a Napoli da Gennaro. “Mi è venuta a trovare più di un mese e mezzo fa a Napoli, per stare una settimana qui – ha raccontato ancora Lillio - . Improvvisamente è scattata questa emergenza della quarantena e lei è rimasta qui. E ora stiamo trascorrendo la quarantena insieme”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti