Gf, Angelo Sanzio: "Ho salvato Simone dalla squalifica. Quella notte l'ho fatto ragionare"

Dopo aver scoperto che Simone Coccia si è lasciato andare a battute omofobe contro Angelo Sanzio, l'ex concorrente del Gf Nip è sbottato sui social

Dopo l'eliminazione dal Gf Nip, Angelo Sanzio è una furia perché ha potuto vedere che alcuni di quelli che lui reputava suoi amici, in realtà, si sono presi gioco di lui.

Così, nel cuore della notte, si è scagliato contro Simone Coccia. Angelo Sanzio, quindi, ha spiegato che, una volta uscito dalla casa del Gf, ha scoperto di essere stato tradito dal fidanzato della Pezzopane. "Caro Simone, l'unica bandieruola lì dentro sei tu... Sappilo, tempo al tempo. Se quella famosa notte non hai fatto un brutto gesto meritevole la squalifica è grazie a me che ti ho fatto ragionare", scrive il Ken umano su Instagram.

Poi aggiunge: "Ho sbagliato a stimarti... Mi sento molto tradito e ne sono dispiaciuto". A queste parole di profonda delusione, Angelo Sanzio allega anche un messaggio ricevuto da una fan. Nel messaggio viene detto all'ex concorrente del Gf che Simone si sarebbe lasciato andare a battute omofobe nei suoi confronti. "Buongiorno ragazze e ragazzi - c'è scritto - stanotte verso l'una e mezza il signor Simone, il difensore delle donne, offendeva Filippo ed Angelo sul fatto che quando Angelo è uscito ha dato un bacio a Filippo, concludendo con un 'cosa mi tocca vedere'. Vi prego datemi una mano a far girare questa cosa. Visto che Filippo viene massacrato per una frase, devono farlo anche con lui. L'omofobia è una colpa, se avete video condividete".

Parole molto dure, parole alle quali Barbara D'Urso darà parecchio peso. Ma soprattutto, a quale famosa notte si riferisce Angelo?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.