Torna in tv Holly & Benji

Torna in tv il popolare anime giapponese Holly & Benji in un remake che presenta i personaggi con i nomi originali e con una storia molto vicino al manga a cui è ispirato

Torna in tv Holly & Benji

È stato uno degli anime giapponesi più celebri degli anni ’80 e ’90. Il mondo del cacio è stato visto e raccontato attraverso le vicende di Holly & Benji, due fuoriclasse con il sogno di arrivare in nazionale. Holly è un attaccante, testardo e cocciuto, Benji è un portiere caparbio e ostinato. Prima sono stati nemici per diventare poi due grandi fuoriclasse. Il cartone animato, ispirato al manga "Capitan Tsubasa", è stato trasmesso in patria dall’83 all’96 e, solo qualche anno più tardi è arrivato in tv su Italia Uno. Di Holly & Benji sono stati realizzati diversi sequel (se ne contano ben 4) che seguono i protagonisti fra sfide, sconfitte e sogni di gloria. Ora si apprestano a tornare sul piccolo schermo, in un remake che verrà trasmesso qui in Italia dal prossimo 23 dicembre. La particolarità? I protagonisti avranno i nomi originali del manga.

Con il titolo di "Capitan Tsubasa" a partire dal 23 Dicembre su Italia Uno alle ore 13:45, si cercherà di replicare il successo degli anni passati con i 52 episodi del remake andato in onda in Giappone tra il 2018 e il primo aprile del 2019. La storia sarà praticamente identica, più o meno, a quella che tutti abbiamo imparato a conoscere in passato. E si partirà dall’inizio, da quando Tsubasa Oozora (Holly) comincerà a rincorrere il sogno di diventare un grande calciatore, e dal momento in cui Genzo Wakabayashi (Benji) si scontrerà per la prima volta con il suo eterno amico e rivale. Ci sarà anche una grafica tutta nuova e un’inedita sigla di apertura, sperando che anche questa serie possa essere all’altezza dell’originale.

Il manga è stato distribuito anche in Italia, ma solo ad inizio anni 2000, mentre in Gippone è uscito quasi in contemporanea con l’anime (anche se ha subito diversi cambiamenti in corso d’opera). Una serie quella di Holly & Benji che ha segnato un’epoca e ha fatto sognare tanti ragazzini che, proprio alle vicende dei protagonisti del cartone, si sono avvicinati al mondo del calcio. Essendo un cartone, gli autori si sono presi molte libertà: come i campi da calcio che sono lunghi molti chilometri, i tiri portentosi che riuscivano a sfondare le reti e altre cose alquanto bizzarre. Resta comunque il prodotto figlio di un’altra epoca, divertente ma anche molto istruttivo. Appuntamento quindi dal 23 Dicembre, ancora una volta, su Italia Uno.