Bar Refaeli nei guai: rischia il carcere per evasione fiscale

La top model e i suoi genitori sono stati accusati dal fisco israeliano dell'occultamento di 7,5 milioni di euro, evasione e riciclaggio

Bar Refaeli sta per dare alla luce il suo terzo figlio ma nel suo immediato futuro oltre a pannolini e biberon potrebbero esserci anche i servizi sociali. Quello che per lei dovrebbe essere il periodo più bello si sta pian piano trasformando in un incubo per i guai giudiziari in cui è recentemente finita. La modella di origini israeliane, infatti, è stata accusata di evasione fiscale, falsa testimonianza e riciclaggio di denaro.

Secondo quanto riportato da "Chanel 13 News" l'inchiesta su Bar Refaeli e i suoi genitori Tzipi e Rafi Refaeli sarebbe partita circa un anno fa. Il dipartimento economico israeliano ha dato il via ad accertamenti fiscali in seguito alla presunta evasione fiscale nata dall'occultamento di circa 7,5 milioni di euro, somme guadagnate tra il 2009 e il 2013. Madre e padre della top model sarebbero inoltre sospettati di riciclaggio, dopo che loro stessi avevano affermato di essere gli unici beneficiari di alcuni conti correnti, mentre allo stato dei fatti la beneficiaria era Bar. I guai non sarebbero però finiti qui. La famiglia Refaeli avrebbe fornito false informazioni al fisco, in particolare su proprietà immobiliari di cui risultava intestataria anche la modella, ma il cui nome era stato omesso nell'elenco dei proprietari.

Nessuna denuncia però è stata formalizzata dalle autorità giudiziarie locali, che hanno optato per proporre un accordo tra le parti. Per questo Bar Refaeli e i suoi genitori stanno conducendo un patteggiamento che vedrebbe la madre della modella in carcere e la top model ai servizi sociali. I colloqui tra il team legale dei Refaeli e i pubblici ministeri sarebbero in fase avanzata e sul tavolo ci sarebbe la proposta di un anno e mezzo di pena detentiva per Tzipi Refaeli e un anno di servizi sociali alla comunità per Bar.

Come rivela "The Times of Israel" , la difesa mirerebbe a tener fuori dal carcere Bar Refaeli facendo dichiarare colpevole la madre, Tzipi, che in questo modo otterrebbe una riduzione della pena a soli sei mesi di carcere. La modella israeliana non è nuova a guai con il fisco. La Refaeli era finita nel mirino delle autorità già nel 2015, quando venne accusata - anche in quell'occasione - di evasione fiscale. Anche quattro anni fa Bar e la madre, sua agente, non avrebbero dichiarato "benefit" dovuti al suo status di "vip" per circa 240mila euro. Motivo per il quale la modella fu interrogata per dodici ore e sottoposta a divieto di espatrio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Jon

Mar, 14/01/2020 - 18:23

Con i BAnchieri che comandano il mondo non si scherza..!!

baronemanfredri...

Mar, 14/01/2020 - 19:02

LA PROSSIMA VOLTA VERRA' IN ITALIA CON TUTTA LA SUA FAMIGLIA.

flip

Mer, 15/01/2020 - 09:40

OCHE SI NASCE E LO SI RESTA PER TUTTA LA VITA!