Ida Platano torna sui problemi intimi con Riccardo Guarnieri: "Tra noi c'era un'altra"

Nella nuova puntata del trono over, Ida Platano e Riccardo Guarnieri hanno segnato il loro ritorno a Uomini e donne

Questo giovedì, in data 5 marzo, è stata trasmessa la nuova puntata del trono over di Uomini e donne, format ideato e condotto da Maria De Filippi su Canale 5. E il nuovo appuntamento tv in questione ha visto la coppia storica del dating-show Mediaset, formata da Riccardo Guarnieri e Ida Platano, protagonista di un ritorno in studio. Ida e Riccardo sono tornati in scena camminando mano nella mano e palesandosi felici del loro ritrovato legame. Ad accogliere particolarmente emozionata la coppia, in studio, è stata Gemma Galgani, la quale, finita in lacrime, si è lasciata andare ad un caldo abbraccio riservato all'amica di vecchi data, Platano.

E una volta ritornati al trono over, quest'ultimi sono stati incalzati dalla De Filippi circa l'evoluzione della loro love-story.

Per l'occasione, Ida non ha nascosto di essere reduce da diversi momenti di crisi vissuti con Riccardo, che avrebbero potuto compromettere definitivamente la loro unione. Confidandosi con la De Filippi dal centro dello studio, ha esternato in particolare di non essersi sentita desiderata da Riccardo. Un problema quest'ultimo che è ormai risaputo ai fan della coppia, alla luce del fatto che a più riprese - in passato- la stessa Platano aveva già lamentato la mancanza del desiderio -nel suo rapporto di coppia - da parte di Guarnieri."Non ho raccontato nulla di ciò di recente. Non ho detto di recente di essere felice, perchè c'erano dei problemi tra noi. Io gli avevo detto 'basta' -ha rivelato-. C'era un distacco tra noi. Si frenava". E all'ascolto delle ultime esternazioni, la De Filippi si è rivolta a Riccardo, incredula: "E dai Riccardo, basta con questa storia!".

"E io ci stavo male, Maria -ha proseguito-. Non lo capivo. Le sue risposte non mi servivano"."Ogni volta che toccava l'argomento - queste, invece, sono le prime parole pronunciate da Riccardo sul suo rapporto con Ida-, per me lei era troppo offensiva, era troppo pesante. E un po' mi frenava questa cosa. Io non voglio creare situazioni d'intimità in quella maniera... io non devo dimostrarle nulla. Deve essere una cosa bella e naturale". "Però Ida, in questo c'ha ragione lui", è quindi intervenuta nuovamente la De Filippi.

"Poi, è subentrata una parentesi apertasi prima dei nostri ultimi problemi-, ha aggiunto Ida, alludendo alla presenza di un'altra donna nella vita di Guarnieri-. Prima di darmi la lettera (Ida allude alla lettera in cui Riccardo si era dichiarato innamorato di Ida, ndr), c'era un'altra persona". Tuttavia, il cavaliere ha tenuto a chiarire la sua posizione in merito, smentendo di avere avuto un flirt durante l'ultima crisi vissuta con la compagna:“Non c’era un’altra persona. Non c’è niente da aggiungere. Non era una persona che io frequentavo. L’ho vista due volte. Punto. Però Ida l’ha portata avanti questa cosa, credendo che io frequentassi questa donna fino a poco prima della lettera”.

Ad un certo punto Ida Platano ha ammesso di essersi sentita poco lucida nel corso della recente crisi con Guarnieri, per via della sospetta frequentazione parallela avviata da quest'ultimo. “Sei stata pesante e c’è stata una bruttissima discussione – ha, infine, concluso Riccardo, redarguendo pubblicamente la Platano–. Troppe parole pesanti. Sbagliare umano, perseverare è diabolico. Se ti faccio presente che quell’atteggiamento non fa altro che rovinare il nostro rapporto e tu non fai altro che continuare…”.

Alla luce delle parole riportate in studio dai diretti intervistati, sebbene Ida abbia dichiarato nuovamente a Uomini e donne di sentirsi innamorata di Riccardo, il futuro della loro storia può dirsi ancora incerto.

Sempre più uniti dall'aUominieDonne

Un post condiviso da Uomini e Donne (@uominiedonne) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.