Johnny Depp e Jeff Beck accusati di plagio

Altri problemi in vista per Johnny Depp che, insieme all'amico e collaboratore Jeff Beck, deve ora fronteggiare un'accusa di plagio

Johnny Depp e Jeff Beck accusati di plagio

Dopo aver concluso la sua battaglia contro Amber Heard, Johnny Depp potrebbe avere nuovi problemi legali a causa di un'accusa di plagio ai danni di un brano realizzato con l'amico musicista e collaboratore Jeff Beck. I due - che si sono esibiti in concerto anche in Italia, a Cattolica e a Perugia - sarebbero infatti stati accusati di aver copiato il testo del loro brano Sad Motherf***in Parade. Come si legge su Rolling Stone, il brano dei due musicisti - contenuto nell'album 18 - mostrerebbe numerose similitudini con Hobo Ben, un "toast", vale a dire una sorta di poesia musicale tipica della musica afroamericana che ha poi ispirato il genere rap. Hobo Ben è stata scritta negli anni '70 da Slim Wilson, un detenuto accusato di omicidio e rapina a mano armata.

Sempre secondo il Rolling Stone, Slim Wilson si trovava nel Missouri State Penitentiary quando incontrò il folclorista Bruce Jackson, nel 1964. Circa dieci anni dopo Jackson pubblicò un libro sui toast, che conteneva anche molte opere di Wilson sotto pseudonimo, incluso Hobo Ben. In quest'ultimo si può leggere parte dell'opera detenuto che declama: “Ladies of culture and beauty so refined, is there one among you that would grant me wine?/I’m raggedy I know, but I have no stink/and God bless the lady that’ll buy me a drink./Heavy-hipted Hattie turned to Nadine with a laugh/and said: ‘What that funky motherfucker really need, child, is a bath.’"

Nel brano di Johnny Depp e Jeff Beck si possono trovare frasi che somigliano davvero tanto a Hobo Ben, come ad esempio : “I’m raggedy, I know, but I have no stink", “God bless the lady that’ll buy me a drink,” e “What that funky motherfucker really needs, child, is a bath”. Proprio Jackson ha commentato il nuovo brano del duo musicale, dicendo: "Le uniche due frasi che trovo in tutto il brano che sono di Depp e Beck sono: 'Big time motherfucker’ e ‘Bust it down to my level'. Tutto il resto viene dalla performance di Slim contenuta nel mio libro. Non ho mai visto niente del genere. Pubblico cose da 50 anni e questa è la prima volta che qualcuno si prende qualcosa e ci mette sopra il suo nome".

Secondo quanto riporta il The Guardian, i rappresentati di Johnny Depp e Jeff Beck hanno preso nota delle accuse di plagio. Secondo quanto scritto dalla testata, uno dei rappresentati del duo avrebbe detto: "Se sarà necessario verranno aggiunti i crediti dell'autore in ogni forma dell'album". Jackson, rappresentato dal figlio avvocato, al momento chiede che vengano riconosciuti i giusti diritti d'autore dell'opera, visto che Sad Motherf***in Parade al momento risulta come proprietà intellettuale di Johnny Depp e Jeff Beck. Bisognerà inoltre far luce anche sull'origine del "toast" incriminato, dal momento che per stessa ammissione di Jackson era stato raccontato a Slim Wilson da suo padre.

Commenti