Kim Kardashian, compromessi religiosi con Kanye West

Kim Kardashian ha dovuto affrontare numerosi compromessi a causa del viaggio spirituale del marito Kanye West: ecco cosa ha dovuto accettare

Kim Kardashian, compromessi religiosi con Kanye West

Kim Kardashian e Kanye West rappresentano una delle coppie vip più affiatate dello star system, ma anche le due celebrità sono dovute scendere a compromessi, non troppo semplici da affrontare. Questo a causa del “viaggio spirituale” compiuto dal rapper.

Come riporta BuzzFeed, nell’ultima puntata di “Keeping Up with the Kardashians”, Kim ha rivelato alcuni dettagli relativi al menage familiare dell’ultimo periodo. West è infatti diventato sempre più religioso, sempre più addentro nella religione cristiana, per cui nella coppia c’è stato un dibattito sull’abitudine della donna a mostrarsi in maniera “troppo sexy”.

Tutto è nato a seguito della scelta dell’outfit per il Met Gala. Kardashian, per l’occasione, ha scelto di indossare un corsetto sul quale erano stati applicati dei capezzoli di stoffa, ma il marito si è opposto e non solo per i capezzoli: l’uomo ha argomentato il suo punto di vista, spiegando che il corsetto altro non è che lingerie, per cui non si può andare in giro con la biancheria in vista. Inoltre Kanye, durante la discussione, ha ricordato a Kim di essere alla soglia dei 40 anni e di avere quattro figli.

Ma non è la sola questione affrontata dalla coppia Kardashian-West. Un altro nodo su cui marito e moglie hanno discusso è la possibilità che la loro primogenita North, di 6 anni, possa truccarsi. La bimba mostra da sempre un certo interesse per il make up ed è innegabile che la madre sia un’imprenditrice di successo in quel campo. Tuttavia, l’ultima parola è rimasta a Kanye: North non potrà truccarsi prima di essere diventata un’adolescente.

Le obiezioni di Kim hanno riguardato il fatto che Kanye abbia sempre apprezzato in lei una certa sicurezza nella propria immagine - che deriva anche dal fatto di apparire sexy - e inoltre ha spiegato all’artista che quello è il suo viaggio spirituale, non il proprio. In altre parole, Kim e Kanye non condividono la stessa posizione sui dettami cristiani - Kim è stata battezzata nelle ultime settimane, nel corso di un viaggio in Armenia, in cui sono stati battezzati anche tre dei loro quattro figli - North era stata già battezzata a Gerusalemme anni fa.

Tuttavia, Kim riconosce che Kanye abbia ragione su alcuni dei modi in cui la coppia sta tirando su i propri figli. La star dei reality comprende che i suoi quattro figli stiano crescendo e quindi ci devono essere dei filtri nella loro vita: non solo non sarà possibile per North e gli altri truccarsi prima dell’adolescenza, ma anche i programmi televisivi dovranno prevedere il nulla osta dei loro genitori. E questo è un dettaglio molto apprezzato anche da Kim.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti