Lucio Battisti finalmente online: arrivano pure i brani con Mogol

Finisce una lunga e complessa disputa legale: dal 29 settembre le canzoni di Battisti e Mogol saranno disponibili sulle piattaforme di streaming

Lucio Battisti finalmente online: arrivano pure i brani con Mogol

Finalmente. Dalla mezzanotte e un minuto del 29 settembre (data non casuale), le canzoni di Lucio Battisti con Mogol saranno disponibili sulle piattaforme online distribuite da Sony Music.

È la fine di una battaglia durata anni (che il Giornale ha lanciato e supportato) per consentire anche alle nuove generazioni di conoscere fino in fondo il repertorio di uno dei più grandi artisti italiani di sempre. Fino al 28 settembre 2019, infatti, le canzoni di Lucio Battisti, dai Giardini di Marzo a Pensieri e parole o Con il nastro rosa, erano ascoltabili soltanto su supporto di vinile (ossia il disco 45 giri o 33) e sul compact disc. Sulle piattaforme streaming non esisteva se non in versioni pirata, di pessima qualità. E su YouTube ci sono audio o registrazioni video, ma anche queste di qualità inevitabilmente legata agli anni Settanta, quindi bassa.

Da adesso, al termine di una disputa legale complessa e destinata a diventare giurisprudenziale, Lucio Battisti entra nel futuro e potrà essere conosciuto, apprezzato e amato anche da chi non era

neppure nato quando lui è morto nel 1998. Come tanti altri big del passato, dai Led Zeppelin ai Beatles ai Queen, l’ingresso nel mondo digitale è ormai una condizione indispensabile per poter essere ascoltati anche oggi.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica