Il dolore di Bocelli per la morte della madre

Edi Aringhieri Bocelli è scomparsa all'èta di 84 anni. L'annuncio funebre dello staff del tenore: "Mancherà tanto a tutti noi"

Edi Aringhieri Bocelli, scomparsa all'età di 84 anni
Edi Aringhieri Bocelli, scomparsa all'età di 84 anni

Edi Aringhieri Bocelli, la mamma di Andrea Bocelli, è morta all'età di 84 anni per via di una complicazione polmonare. A darne notizia è lo staff del tenore con un messaggio diffuso sulla pagina Facebook dell'artista nel tardo pomeriggio di sabato. "Mancherà ai suoi cari e a tutti noi", si legge nel testo del triste annuncio.

L'annuncio

La comunicazione è arrivata dai collaboratori del cantante attraverso i social. "Con grande dolore il nostro staff annuncia la scomparsa della signora Edi Aringhieri Bocelli, mamma di Andrea - recita il post -Ci mancherà tantissimo ai suoi cari e a tutti noi. Ha lasciato la sua casa terrena dopo una lunga e straordinaria vita per raggiungere il suo amato marito, Sandro, in Paradiso. Tutti i nostri cuori sono con Andrea e Veronica, Alberto e Cinzia, e tutta la famiglia Bocelli in questo momento". Infine un invito rivolto a tutti coloro che intendano omaggiare la mamma del tenore: "Per coloro che desiderano rendere omaggio alla memoria di Edi, qualsiasi donazione all'ABF o ad un'altra istituzione benefica sarà un fiore – non tagliato, ma vivo – per contribuire a celebrare la sua memoria, di cui siamo grati".

Chi era Edi Aringhieri Bocelli

Stando a quanto riporta il sito dell'Ansa, la signora Edi Aringhieri Bocelli è morta venerdì sera all'ospedale di Pontedera, dove era ricoverata da giorni per l'aggravarsi del suo stato di salute. Originaria di Ponsacco (Pisa) ha sempre mantenuto e coltivato le sue radici toscane, come del resto il figlio che non ha mai dimenticato Lajatico, il borgo rurale della Val d'Era dal quale ha spiccato il volo diventando una star planetaria della musica. Edi Bocelli più volte in passato aveva parlato liberamente, anche in tv, a Domenica In, della disabilità del figlio, non vedente. "Mi avevano suggerito di abortire - ricordava nel corso dell'intervista -perché la gravidanza fu difficile, arrivai in ospedale con forti dolori e i medici mi dissero che Andrea sarebbe nato con un glaucoma congenito che lo avrebbe reso cieco qualche anno più tardi. Ma io non ne volli sapere di abortire". I funerali si sono svolti questa mattina nella chiesa di san Leonardo Abate. La salma sarà tumulata.

Commenti