"Maleducato", "Fesserie...": lite in tv Gumpel-Belpietro

Scontro all'ultimo insulto tra Maurizio Belpietro e Udo Gumpel a Cartabianca. Interviene la Berlinguer: "Mai più in studio"

"Maleducato", "Fesserie...": lite in tv Gumpel-Belpietro

Scontro all'ultimo insulto tra Maurizio Belpietro e Udo Gumpel a Cartabianca. Il giornalista tedesco, corrispondente per la tv Rtl in Italia, parla del problema delle occupazioni da parte degli immigrati e del recente caso degli sgomberi al Baobab di Roma. Gumpel ad un certo punto sbotta e va all'attacco del governo: "È una vergogna che un paese ricco come l'Italia non si occupi di sistemare alcune centinaia di persone, o decida se mandarle a casa o no, ma le lascia sotto la pioggia. In Germania, in un paese civile, una cosa del genere non esisterebbe". Belpietro, in collegamento, ribatte in modo duro: "Io penso che in un paese civile gli edifici occupati vadano sgombrati, ma credo anche che sia facile venir qui in Italia a dare lezioni quando la Germania ha costretto l'Europa a pagare 6 miliardi alla Turchia per fermare i migranti che in grandissima parte erano diretti solo da voi".

A questo punto gli animi si accendono e Gumpel perde le staffe: "Fesserie! Fesserie! Sei uno che racconta fesserie!". A questo punto, come sottolinea Dagospia, il direttore de La Verità rincara la dose: "La tua democrazia, caro Gumpel…sei un signore che non dovrebbe permettersi di venire qui a parlare dell'Italia, un agit-prop che spara balle, vai a fare un altro mestiere". Il giornalista tedesco però non spegne i toni: "Roba da matti, un maleducato, bravo, facciamo le comiche". Belpietro chiude la partita: "Non accetterò mai che un giornalista tedesco venga qui sul servizio pubblico italiano, pagato dagli italiani, a impedirmi di parlare". La Berlinguer infine ammonisce Gumpel: "Questa è l'ultima volta che viene nella nostra trasmissione".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti