La nazione che la regina Elisabetta ha visitato di più? Il Canada

La regina Elisabetta è sempre stata un’instancabile viaggiatrice, i tabloid hanno registrato tutti i suoi spostamenti in 68 anni di regno e, ancora prima, nel periodo in cui era una principessa, stabilendo quale sia la nazione che Sua Maestà ha visitato più volte

La regina Elisabetta è stata una vera globetrotter, macinando chilometri su chilometri in 68 anni di regno e, prima ancora, nelle vesti ufficiali di erede al trono. Secondo l’Express Sua Maestà ha viaggiato in più di 120 nazioni, rimanendo spesso lontana da casa per settimane. C’è, però, una nazione in particolare che la monarca avrebbe visitato più di tutte le altre. Un luogo in cui è tornata ben 22 volte negli anni e che ora ha assunto per lei un valore emotivo, in bilico tra l’affetto, la nostalgia e la delusione. Stiamo parlando del Canada.

Neanche a farlo apposta il Paese in cui la sovrana è tornata nella maggior parte dei suoi royal tour è anche il posto scelto dal principe Harry e da sua moglie per iniziare una nuova vita dopo l’addio alla royal family. Se è vero che il destino ama giocare con gli esseri umani, questo potrebbe risultare uno scherzetto notevole. La regina Elisabetta visitò il Canada per la prima volta nel 1951 con il principe Filippo e fu un tour memorabile che divenne anche un documentario intitolato “Royal Journey” e prodotto dalla National Film Board del Canada. All’epoca Elisabetta era una principessa, ma già molto amata e che destava una grande curiosità mediatica in quanto graziosissima, futura regina.

L’ultima volta che la regina Elisabetta ha visto il Canada risale al 2010, in occasione del centenario dalla fondazione della Royal Canadian Navy. Al secondo posto della classifica delle nazioni più visitate dalla monarca c’è l’Australia con ben 16 viaggi. Non stupisce il fatto che in entrambi i casi si tratti di due delle 53 nazioni del Commonwealth. Benché la regina Elisabetta sia sempre stata una giramondo, vi sono dei Paesi che non ha mai visto di persona, per esempio Israele. Il primo royal britannico a fare un tour in questo luogo affascinante e difficile è stato il principe William nel 2018. Sembra quasi che la sovrana abbia passato al nipote il testimone dei viaggi ancora da fare, delle imprese ancora da compiere, come se avesse aperto per lui una strada ideale da continuare a costruire.

La regina Elisabetta non è mai stata nemmeno in Argentina. Nel 1950, ancora principessa, visitò la Grecia, ovvero la patria d’origine del principe Filippo. Dopo quel tour e dopo aver indossato la corona, però, non vi rimise più piede. Secondo lo storico Hugo Vickers la ragione starebbe nelle complicate vicende storiche che coinvolsero la famiglia del duca di Edimburgo, costretta ad andare in esilio nel 1922. Il mancato viaggio in Argentina, invece, sarebbe da ascrivere alla guerra delle Falkland (1982) che vide fronteggiarsi proprio la nazione sudamericana e il Regno Unito, sancendo la vittoria di quest’ultimo.

Comunque non tutti i Windsor si sono tenuti alla larga dall’Argentina. La principessa Anna vi si recò nel 2013. Data l’età della regina Elisabetta, l’opinione comune ritiene che la sovrana non vedrà mai i posti che non ha ancora visitato come, per esempio, la Colombia, la Bolivia o il già citato Stato di Israele. Ci piacerebbe dire che nella vita “non si sa mai”, ma stavolta non ci sarebbero moltissime speranze. Ora tocca al principe Carlo e al principe William continuare a viaggiare sulle orme dell’illustre parente.