"Non smetterò di cercare il tuo sgardo". Il messaggio di Maria De Filippi dopo la morte del suo assistente

Morto Piero Sonaglia, storico direttore di studio dei programmi di Maria De Filippi. Commosse le parole di chi lo ha conosciuto da vicino

"Non smetterò di cercare il tuo sgardo". Il messaggio di Maria De Filippi dopo la morte del suo assistente

Gravissimo lutto nel mondo televisivo, è morto prematuramente Piero Sonaglia, il direttore di studio storico delle trasmissioni di Maria De Filippi. A darne l'annuncio è stato il regista Roberto Cenci, che con lui ha lavorato a lungo. Immediata la reazione dei social, commossi alla notizia della scomparsa dell'uomo, che era diventata una figura di riferimento per numerosi sketch anche a Tu si que vales. Commosso il ricordo di Maria De Filippi, che ha voluto affidare a una nota social il suo dolore per la scomparsa dell'uomo.

"Fa davvero malissimo. La tua voce, il tuo volto, il tuo sguardo attento, il tuo modo di esserci, la capacità di ascoltare. Sempre teso a cercare di fare la cosa giusta. Ho iniziato con te. Ho vissuto il mio lavoro sempre con te, con il tuo sorriso e le tue spalle forti, pronto a portare la tua squadra e me per prima, sempre sani e salvi in porto. Nel modo giusto, per tutti", si legge nella nota di Maria De Filippi. La conduttrice poi aggiunge: "Ogni volta che sarò in studio non smetterò di cercare il tuo sguardo nella certezza che ti troverò, che mi capirai in un secondo come sempre, nella certezza che alzerai il pollice per dirmi che va tutto bene. Ti ho voluto bene, ti voglio bene e te ne vorrò sempre. Maria".

Grande commozione anche per Gerry Scotti, che con Piero Sonaglia ha lavorato a lungo a Tu si que vales, dove il direttore di studio veniva interpellato nel momento della scuderia", quando doveva salire sul palco l'Apecar per il momento sketch. Ed è proprio a questo che fa riferimento il conduttore di Canale5, nonché giurato del programma del sabato sera di Canale5, quando nel suo messaggio di cordoglio scrive: "Cari amici, a Tsqv non potrò più chiamare 'Pierooooooooo' perché Piero non c’è più. Perdiamo il più bravo di tutti, un professionista cortese sempre con il sorriso sulle labbra. Già ci manca".

Tantissimi i messaggi del web, soprattutto da parte dei telespettatori che si dicono dispiaciuti per la sua scomparsa. Benché non fosse un protagonista principale della televisione, ne era parte ed era diventato popolare tra chi segue i programmi di Maria De Filippi.

Commenti