Polemiche su Karina Cascella: muore il cane e lei ne compra uno nuovo

A pochi giorni dalla morte del suo cane Carolina, Karina Cascella ne compra uno nuovo. Sul web piovono critiche ma lei controbatte: "So io cosa è giusto fare"

Polemiche su Karina Cascella: muore il cane e lei ne compra uno nuovo

Su Instagram, Karina Cascella è stata sommersa da un mare di polemiche per colpa di una tenera cagnolina dal nome Polpetta, comprata a pochi giorni dalla morte del precedente cucciolo di casa, Carolina.

L'opinionista tv ha deciso di condividere coi suoi follower la scomparsa dell'amata cucciola: "In questi anni ho cresciuto te e Ginni (la figlia Ginevra, Ndr) in simbiosi, come se avessi due figlie, dicevo sempre “le mie bambine”. [...] Non sono riuscita a salvarti cagnolina mia, doveva andare così". Karina Cascella non entra nel dettaglio della morte di Carolina ma sceglie di comunicarlo per non dover dare poi spiegazioni sulla sua "scomparsa" dai futuri momenti di vita familiare condivisi sui social.

Due giorni dopo il doloroso messaggio, la Cascella ha pubblicato un nuovo post per presentare una nuova arrivata: "Ciao Polpetta benvenuta a casa. Ginni ti ha dato un nome adatto a te. Non so come andrà tra noi, ma so che ti ameremo moltissimo, portando nei nostri cuori il dolce ricordo degli anni vissuti con Carolina". Dopo l'annuncio, Karina è stata sommersa da una pioggia di polemiche, anche molto feroci.

Un parte del popolo social ha criticato la scelta di comprare un cucciolo, quando - semmai - potrebbe essere "più opportuno salvarne uno da un canile". Altri follower, invece, hanno messo nel mirino le tempistiche della decisione di Karina Cascella. I leoni da tastiera, almeno per stavolta, si sono improvvisati terapisti psicologici e si sono scagliati con veemenza contro la donna, colpevole - a loro dire - di aver fatto passare troppo poco tempo per elaborare il lutto e di aver provato a sostituire il cucciolo morto con l'affetto per uno nuovo.

I più aggressivi hanno addirittura messo in dubbio le qualità di Karina come mamma, rea di educare male la figlia Ginevra. A questo punto è venuta fuori la Cascella che siamo abituati a conoscere, quella che è sempre pronta a tirar fuori le unghie per difendersi dalle critiche - spesso gratuite - del web.

È in questo momento che la donna fornisce qualche dettaglio in più sulla morte del primo cucciolo: "Carolina è scomparsa in maniera tragica, improvvisa e drammatica". E poi aggiunge sicura: "Era giusto che Ginevra si prendesse cura di un cucciolo molto molto simile a lei". "Lei è figlia mia, e solo io e nessun altro so cos’è giusto fare", conclude convinta Karina Cascella, sperando così di mettere fine ad ogni polemica.

Commenti