Il principe William sarà il prossimo re d’Inghilterra?

Ai rumors su un presunto ritiro della regina Elisabetta, si stanno sommando anche le voci di un possibile passaggio della Corona dal principe Carlo al principe William

Il principe William sarà il prossimo re d’Inghilterra?

Non si fermano i gossip su una possibile abdicazione della regina Elisabetta in favore del principe di Galles, o di un ritiro parziale che consentirebbe all’erede al trono di diventare principe reggente. In queste ore si sono aggiunte anche le voci di una presunta “staffetta” di potere tra il principe Carlo e il suo primogenito, il principe William. In teoria quando la regina Elisabetta morirà (le auguriamo tra molto tempo), sul trono salirà obbligatoriamente il principe Carlo. Di solito nelle monarchie occidentali la corona non "salta" una generazione. Tuttavia il principe di Galles potrebbe decidere diversamente, come spiega l’Express. Carlo è l’erede al trono più longevo della storia britannica e chissà se mai vorrà rinunciare a ciò che ha atteso per così tanto tempo. Eppure secondo il professor Robert Blackburn, autore del libro “King and Country: Monarchy and the Future King Charles III” (2006), il procedimento legislativo che garantirebbe il passaggio di potere tra Sua Maestà e William sarebbe “lineare e semplice”.

Blackburn sottolinea: “Non ci sarebbe niente di ‘incostituzionale’ nel concretizzare la proposta di far succedere il principe William alla regina Elisabetta, piuttosto che suo padre il principe Carlo”. Il professore continua dichiarando che il principe Carlo potrebbe suggerire l’idea incoronare William, ma quest’ultimo dovrebbe dare il suo consenso. Naturalmente il duca di Cambridge potrebbe essere spinto dal padre ad accettare, ma l’ultima parola spetterebbe unicamente a lui. Il principe Carlo non è più giovanissimo e potrebbe addurre proprio la motivazione legata all’età per ritirarsi a vita privata e lasciare, così, la guida del Paese al primogenito. Blackburn prosegue: “Sarebbe di competenza del 10 di Downing Street esprimere un parere costituzionale e le preferenze politiche sulla questione, per cui si dovrebbe sondare anche il pensiero del Commonwealth e prestare grande attenzione all’opinione pubblica del Regno Unito”.

Il professore sostiene che sarebbe possibile per il principe William indossare la corona sia subito dopo la morte della nonna che prima, qualora Sua Maestà decidesse davvero di ritirarsi. Se si realizzasse questo scenario, il principe Carlo dovrebbe pronunciare una dichiarazione pubblica in cui spiega le ragioni per cui vorrebbe farsi da parte e firmare una vera e propria abdicazione che, per essere valida, ha bisogno di testimoni. Subito dopo sarà preparato dal governo un documento di successione che dovrà essere approvato dal Parlamento. Dunque il principe di Galles non verrebbe incoronato, non regnerebbe neanche un giorno ma, di fatto, dovrebbe comunque esprimere una rinuncia formale. Poco importa come la chiamiamo. Rimane lo stesso un’abdicazione. Non è possibile escludere a priori il principe Carlo. Può regnare 5 minuti o un mese, ma automaticamente dopo il ritiro o la morte della regina Elisabetta il potere sarà nelle sue mani. Solo Carlo ha la prerogativa di scegliere se lasciare vacante il trono il tempo necessario per consentire al principe William di occuparlo legalmente.

Commenti