Harry e William mai così lontani. Torna pure il fantasma di Lady D.

Il principe William non è ancora re, ma si sta già comportando come tale, dimostrando prudenza e sangue freddo di fronte agli eventi che hanno cambiato la sua vita nell’ultimo anno

Il principe William non è ancora un re, ma ne ha già tutte le caratteristiche, dalla prudenza alla capacità di riflessione, dal senso del dovere all’obbedienza passando per la difesa della Corona a tutti i costi. Si è comportato da futuro re prudente quando ha consigliato al fratello di non affrettare il matrimonio con Meghan Markle. Consiglio che Harry avrebbe preso come un affronto alla sua libertà personale. Secondo la nuova biografia di Robert Lacey, “Battle Of Brothers”, il duca di Cambridge avrebbe perfino chiesto aiuto a Charles Spencer, il fratello di Lady Diana, affinché parlasse con Harry, convincendolo a rimandare le nozze.

Il conte Spencer, come anche le sorelle di Lady Diana, hanno un rapporto speciale con i figli di Diana. In un certo senso rappresentano quasi un naturale “prolungamento” della principessa. Eppure anche Charles ha fallito, creando (involontariamente) una frattura profonda tra i fratelli. Cosa avrebbe fatto il principe William se fosse stato davvero re? Si sarebbe comportato come la regina Elisabetta, che dovette impedire alla principessa Margaret di sposare il suo grande amore, Peter Townsend? Non lo sappiamo, perché conosciamo William solo come potenziale sovrano. Tuttavia possiamo immaginare che “re William” non avrebbe privato il fratello della felicità, però forse gli avrebbe imposto di attendere un certo tempo prima di sposarsi.

Ma questa non è che Storia controfattuale. Di fatto sembra proprio che William e Harry fatichino a ritrovarsi e la nuova rivelazione secondo cui la regina Elisabetta avrebbe deciso di assegnare tutte le cariche militari di Harry, compresa quella di capitano generale dei Royal Marines, a William, non fa che inasprire la tensione tra i due. Il duca di Sussex, prima fiero dei suoi gradi, non sarà che un militare in pensione con le sue medaglie appuntate sul petto, senza più onori, né divisa. E William? Da futuro re accetterà le cariche per obbedienza alla Corona, poco conta che il suo amore fraterno si ribelli. Il dovere e la fedeltà hanno separato i figli di Lady Diana, mandando all’aria i piani della principessa affinché rimanessero uniti e non invischiati nel labirinto del protocollo.

Proprio Diana potrebbe essere un nuovo terreno di scontro tra il principe William e Harry. Il suo personaggio e, soprattutto, i suoi disturbi alimentari, saranno in primo piano nella nuova serie di “The Crown”, targata Netflix. Ovvero la casa di produzione con cui Harry ha firmato un contratto milionario. William e i Windsor non gradirebbero il fatto che le fragilità della principessa diventino di nuovo oggetto di una morbosa attenzione, come spiega un insider al Sun: “William e gli altri membri della royal family sono…a disagio per questo…è solo l’ennesima di una lunga serie di criticità tra fratelli…”.

Speriamo che gli sceneggiatori abbiano scelto la via del “far intuire” più che del “mostrare”, del buon gusto unito alla verità storica. Benché dalle indiscrezioni sembri una chimera. Con buona probabilità, anche stavolta il principe William non lascerà trapelare il suo dolore, né il suo disappunto. Non si lamenterà, non darà spiegazioni, come impone il motto di famiglia. Seguirà da lontano il clamore dei giornali, assaggiando già da principe la solitudine dorata che vive un (futuro) re.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.