Robert Downey Jr. attaccato dagli hacker sui social

Dopo quelli di Jason Momoa e Jeremy Renner, anche il profilo Instagram dell’attore di “Iron Man” è stato preso d’assalto dai pirati del web

Robert Downey Jr. attaccato dagli hacker sui social

Robert Downey Jr. è finito sotto attacco. Un gruppo di hacker ha testato un virus sulla pagina Instagram dell’attore, riempiendola di offerte fasulle per l’acquisto di prodotti a prezzi stracciati. L’Iron Man di Avengers: Endgame è stato l’ennesimo divo di Hollywood scelto come veicolo di un malware che consente l’accesso al server, con l’obiettivo di diffondere spam su iPhone a basso costo, Tesla vantaggiose e computer scontati.

Downey Jr. ha avvisato i propri fan attraverso l’account Twitter, che a quanto pare gode ancora di ottima salute. L’attore ha voluto avvertire gli utenti di non interagire in alcun modo con il suo profilo Instagram, che conta la bellezza di 43,2 milioni di followers, perché l’hackeraggio è stato in corso per diverse ore.

Mi dispiace informarvi – scrive Downey Jr. nel tweet – che il mio Instagram è stato compromesso… Per favore, state attenti fino a quando il problema non sarà risolto. Grazie a tutti. Vi amo 3000”.

Robert Downey Jr. è l'ultimo attore vittima degli hacker

Ma Robert Downey Jr. non è il solo “supereroe” ad essere vittima di questo assalto che ha mandato in tilt varie pagine social. Il primo era stato Jason Momoa: l’Aquaman dei cinecomics DC ha chiesto scusa ai suoi 13,3 milioni di followers per i possibili messaggi nocivi che sono arrivati dal proprio account Instagram, hackerato da un gruppo anonimo e poi ristabilitosi qualche ora dopo.

Nei giorni successivi era toccato anche a Jeremy Renner, l’Occhio di Falco della Marvel. Pure l’attore è stato costretto a chiudere momentaneamente la sua app dopo che alcuni troll hanno cominciato a mandare messaggi dannosi per gli utenti che lo seguono sui social.

Forgiato nell’armatura high-tech di Tony Stark, Robert Downey Jr. non si è scomposto più di tanto, se perfino a Jack Dorsey, il fondatore e Ceo di Twitter, è stato violato il profilo. Nel giro di un’ora tutto è infatti tornato alla normalità.

Commenti