Rose McGowan contro i fan di Michael Jackson

L'attrice Rose McGowan si è scagliata contro i fan del cantante Michael Jackson: l'artista supporta gli accusatori del documentario "Leaving Neverland"

Rose McGowan si schiera apertamente contro Michael Jackson in occasione della messa in onda, in USA e nel Regno Unito, del documentario "Leaving Neverland".

Secondo quanto riporta Nme, l'attrice - volto del movimento MeToo - ha commentato le nuove accuse di violenza sessuale mosse contro il defunto cantante. Durante un'intervista con Nihal Arthanayake su 5 Live Headliners, McGowan ha detto ai fan del compianto musicista: "Mi dispiace che il vostro eroe sia stato un uomo cattivo". Ha anche aggiunto che questo non significa che i fan non si possano godere la musica di Jacko, ma al tempo stesso bisogna comprendere come l'artista abbia dimostrato "una complessità particolare che ha ferito molti altri".

La fiducia nelle testimonianze rese in "Leaving Neverland" per McGowan proviene dal fatto che nessuno si esporrebbe a tanto potenziale odio mediatico, se non per riprendere il controllo della propria vita, "controllo che è stato più volte rubato".

Nel film, due uomini affermano di essere stati abusati sessualmente da Jackson quando erano solo dei bambini. Entrambi avevano già intentato causa nel 2017 contro gli eredi di Jackson, ma il tribunale decise che i parenti non possono essere ritenuti responsabili dal presunto comportamento tenuto in vita dalla popstar. Gli eredi, intanto, hanno più volte negato le accuse.

Secondo il regista del documentario Dan Reed, sono poche le vittime di Jackson a essersi fatte avanti: l'uomo credeva infatti che sarebbero emerse nuove accuse. "Credo che abbia sfruttato sessualmente molti altri ragazzini nella sua carriera di pedofilo", ha commentato nelle ultime settimane.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.