Sanremo, Fiorello non farà il bis: "Le cose belle non vanno ripetute"

Se l'Amadeus bis è in forse, Fiorello sicuramente non rifarà il festival di Sanremo: è lo showman a dichiararlo nelle sue storie Instagram una volta tornato a Roma

Il 70esimo festival di Sanremo è ormai finito da quasi 48 ore ed è tempo di bilanci per la prima edizione tardata Amadeus, che ha potuto contare sulla possente spalla di Fiorello come supporto. Visti i risultati clamorosi raccolti dal Festival più pop e meno conformista di sempre, l'azienda ha già prenotato Amadeus e Fiorello per l'anno prossimo, anche se a oggi entrambi sembrano aver gentilmente declinato il nuovo invito.

"Per me sarebbe auspicabile un Sanremo bis per Amadeus e Fiorello", ha affermato Stefano Coletta durante l'ultima conferenza stampa della domenica, senza però trovare conferma da parte dei due protagonisti. Amadeus, infatti, pur non chiudendo definitivamente le porte a un possibile ritorno sul palco dell'Ariston, non ha comunque confermato la sua presenza. Il conduttore e direttore artistico del 70esimo festival di Sanremo si è preso tempo per prendere una decisione, anche perché adesso è forse troppo presto per pensare già a un nuovo Festival.

Oltre che per le tempistiche, i tentennamenti di Amadeus sono in parte dovuti alle oggettive difficoltà di replicare un successo straordinario come quello registrato con il 70esimo festival di Sanremo. Ascolti così alti in termini di share non si vedevano da tantissimi anni e il merito, come sottolineato dalle parti della Rai, è stato anche nel riuscire a trovare la chiave giusta per catturare l'attenzione dei giovani. Il linguaggio di Amadeus, lontano dalla liturgia classica del Festival, le incursioni di Fiorello e i tanti cantanti amati dai giovani hanno fatto sì che aumentasse esponenzialmente il pubblico tra i 15 e i 24 anni.

Ospiti, nuovo linguaggio e cantanti in gara che guardano al futuro ma anche l'irresistibile brio di Fiorello, che nei momenti clou ha saputo esserci e intervenire come solo un grande showman sa fare. La sua assenza, in un possibile Amadeus bis, si farà sentire. Fiorello, a differenza di Amadeus, ha già detto che lui non ci sarà. "Un'esperienza bellissima che non ripeterò l'anno prossimo. Questo è proprio sicuro", ha affermato con decisione Fiorello in una delle sue storie su Instagram, pubblicate dal solito bar romano che frequenta solitamente e dove si ritrova con i suoi amici. "Per come la vedo io, per quanto mi riguarda, le cose belle non vanno ripetute. È stata una cosa bellissima. Io non pensavo potesse riuscire così. Che potresti fare di più l'anno prossimo? Solo peggiorare. Più di quello che abbiamo fatto, più di inseguire Morgan che inseguiva Bugo....", ha scherzato lo showman, che non si prende mai troppo sul serio.

Fiorello ammette che gli piacerebbe rifare Sanremo ma sa che sarebbe molto difficile fare meglio. Solo Carlo Conti c'è riuscito e per il momento è considerato una rarità. "Lascio il passo ad altri. Ora Amadeus sta decidendo lui se fare l'Amadeus bis. Ma sappia che non mi può chiamare", ha concluso Fiorello, scherzando sul fatto che a maggio compirà 60 anni e ormai ha un'età.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.