Il ritorno del "teletribuno". Cosa sta preparando Santoro

L'ex tele-tribuno di Annozero e Servizio Pubblico sta preparandosi al ritorno in tv in coppia con Enrico Mentana, già a partire da gennaio. Ad anticiparlo è stato lo stesso direttore del TgLa7 con uno scatto sui social

Il ritorno del "teletribuno". Cosa sta preparando Santoro

Michele Santoro si prepara a tornare in tv. Anzi, ci sta già lavorando. Archiviati i tempi delle trasmissioni a senso unico contro Silvio Berlusconi, il giornalista si era progressivamente allontanato dal piccolo schermo sino a scomparire dai radar televisivi. Per lui, era finita un'epoca. Ora, a distanza di anni, l'ormai ex tele-tribuno di Annozero e Servizio Pubblico è però pronto a riapparire davanti alle telecamere, precisamente su La7. Lo farà da gennaio 2022 e l'ulteriore notizia è che non sarà solo. Nella nuova impresa già in fase di preparazione, infatti, Santoro avrà accanto a sé Enrico Mentana, direttore del TgLa7 e volto di punta dell'emittente di Urbano Cairo.

Ad anticipare cosa stia bollendo in pentola era stato nei giorni scorsi lo stesso Mentana, che su Instagram aveva pubblicato una fotografia in cui compariva assieme a Santoro e ad Andrea Salerno, direttore di La7. "Stiamo preparando una cosa forte per gennaio", aveva scritto a corredo dell'immagine, con l'intenzione di stuzzicare la curiosità. E in effetti ci era riuscito. Il nuovo programma - come scrive Tvblog - andrà in onda in prima serata sulla rete terzopolista il mercoledì. Il che dovrebbe portare anche a delle modifiche nel palinsesto, con uno spostamento di Non è l'Arena di Massimo Giletti, che attualmete occupa quella serata. Il nuovo progetto di Santoro e Mentana, tuttavia, non sarà con ogni probabilità un appuntamento fisso nella programmazione ma avrà cadenza variabile.

Al momento i dettagli e i temi della trasmissione sono ancora tutti da definire, come testimonia il recente incontro di lavoro tra i due conduttori. Secondo quanto apprendiamo, l'idea di coinvolgere Michele Santoro in un nuovo programma sarebbe nata proprio nella testa di Enrico Mentana, che già lo scorso aprile aveva portato il giornalista su La7 nell'ambito di uno speciale sulla mafia. In quell'occasione, il direttore aveva accolto calorosamente l'ex mattatore di Servizio Pubblico e aveva affermato: "A Michele Santoro dico che questa è casa tua e quella è la tua poltrona, non come ospite". Parole che di fatto avevano nuovamente spalancato le porte di La7 all'amico conduttore.

Con il passare dei mesi sarebbe dunque maturata l'idea di un nuovo progetto in tandem. Per Santoro sarà di fatto un ritorno: dopo una poco entusiasmante esprienza in Rai, il conduttore ci riproverà con Mentana su La7, rete che aveva lasciato nel 2015. Proprio sull'emittente terzopolista, peraltro, il giornalista campano aveva ottenuto un record assoluto di ascolti grazie a Silvio Berlusconi. La storica puntata-duello del 10 gennaio 2013, quella in cui il leader di Forza Italia battagliò con il conduttore e mise alle corde Marco Travaglio (con tanto di spolverata alla sua sedia), totalizzò 8.670.000 spettatori, pari ad uno share del 33,6%. Per La7, il dato più alto di sempre.

Commenti