Dopo lo scandalo a Striscia, Fabio lancia un appello: "Fatemi tornate in tv"

Fabio De Nunzio sta pagando ancora sulla sua pelle lo scandalo dei servizi costruiti a tavolino dall'ex collega Domenico De Pasquale, ma ora chiede di poter ricominciare

Dopo lo scandalo a Striscia, Fabio lancia un appello: "Fatemi tornate in tv"

Dopo lo scandalo dei servizi falsi costruiti a tavolino da Domenico De Pasquale, in arte Mingo, i due inviati di Striscia la Notizia sono stati sbattuti fuori dal programma, ora Fabio De Nunzio, alias Fabio, chiede di poter ricominciare.

E lo fa dalle pagine del settimanale Nuovo Tv. "Mi rivolgo agli autori e registi. Io ho dato una mano a tanta gente per molti anni, eppure nessuno si è ancora fatto vivo. Per fortuna il pubblico italiano non mi ha dimenticato", dice alla rivista. Fabio si dice pronto ad accettare qualsiasi proposta di lavoro, anche un reality, l'importante è lavorare.

Ormai gli errori del suo compagno Mingo li ha pagati sulla sua pelle e in parte ne sta pagando ancora le conseguenza. Ma tra di loro come sono i rapporti? "Non ci parliamo e non ci siamo più visti - spiega - del resto sono stato molto ferito. E non solo io, ma anche la mia famiglia. Non ho niente da dirgli. Io e Mingo ci conosciamo da quando frequentavamo il liceo. Eravamo compagni di classe. Non si possono dimenticare 30 anni passati insieme, abbiamo fatto tante cose belle professionalmente".

Ora, però, Fabio vuole e ha bisogno di ricominciare da solo.

Commenti